Un agosto segnato dalla violenza sulle donne

Scritto da: -

woman-violence.jpg

di Laura Cogo

A Dubai, una famosa pop star viene ritrovata in un bagno di sangue nel suo appartamento. Il suo corpo è devastato, il viso sfigurato.  La polizia indaga sui suoi ex. In Alabama invece, un uomo di 37 anni, Anthony Hopkins, viene scoperto con il cadavere della moglie nel freezer. Lo conservava da 3 anni. Il primo agosto, dal Brasile, arriva invece la notizia della morte di una ragazza inglese, squartata dal suo compagno brasiliano, che per ricordarsi dell'impresa, filma tutto con il cellulare.

E  poi via con il "festival" italiano. Un agosto segnato dalla violenza sulle donne.

Il primo di agosto Lucia Di Muro, di 31 anni, e sua madre, Maria Grazia Prisciandaro, di 62 anni vengono uccise a Canosa di Puglia. L'omicida è il novello sposo della vittima, Giovanni Valentino, di 38 anni, commerciante di prodotti agricoli. Un giorno dopo a Santorini un uomo decapita la moglie e fugge con la testa, per souvenir. 

Nel frattempo veniamo sconvolti dalla notizia shock della ragazza stuprata da un gruppo di "amici" a Firenze. Si tratta di sette ragazzi italiani, fra i 20 e i 25 anni. Uno di loro fa il regista di film splatter, in cui la violenza e il sangue regnano sovrani. La ragazza si reca all'ospedale piena di lividi, tracce di morsi sui seni e sugli organi genitali, ed evidenti segni di violenza sessuale. I ragazzi, alcuni dei quali conosciuti solo quella sera, l'avevano fatta bere. Quando si erano allontanati dalla festa, i sette giovani l'avevano trascinata verso un angolo buio e poi infilata a forza in una macchina, dove a turno avevano abusato di lei.

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
  • nickname Commento numero 1 su Un agosto segnato dalla violenza sulle donne

    Posted by:

    Credo che sarebbe ora di prendere atto che dentro ognuno di noi c'è una parte animale, che se invece di mistificarla con ogni genere di artificio, non la riconosciamo e quindi la sottoponiamo a critica, insegnando ciò già dai primissimi anni di scuola, continueremo sempre e solo in ogni questione ad essere unicamente dei primati, solo un po' più evoluti.Donne al macello www.jonialife.it/index.asp?action=viewart&id=5196 Scritto il Date —