Fuga da New Orleans, l'uragano Gustav si abbatte sull'America: McCain annulla la convention

Scritto da: -

neworleans.jpg

UPDATE!Ore 13,17: Gustav è arrivato in una deserta New Orleans, puoi seguire le immagini in diretta sul sito LiveLeak.com

L'uragano Gustav ha mandato all'aria il programma della Convention repubblicana prevista per oggi in Minnesota. Dal calendario dei lavori sono stati cancellati tutti gli appuntamenti definiti "non indispensabili". E' lo stesso candidato John McCain a dare l'annuncio, poche ore dopo il forfait di Bush e del vice presidente Dick Cheney. "In questo momento dobbiamo mettere da parte le logiche di partito e agire come americani", ha detto McCain, invitando così tutti i partecipanti all'assise repubblicana a impegnarsi nella raccolta di aiuti per gli sfollati.

"Gustav, che si è già abbattuto con brutalità sulla Repubblica Dominicana, Haithi e Giamaica, tra oggi e domani attraverserà Cuba, e tra lunedì e martedì potrebbe raggiungere le coste della Louisiana, a ovest di New Orleans", aveva anticipato Luciano Vecchi del blog Il Professor Echos. E proprio a New Orleans è incominciata una drammatica evacuazione, dal momento che l'occhio del ciclone dovrebbe toccare terra nel pomeriggio di oggi (verso le 21,00 italiane) e "il pensiero americano corre inevitabilmente a tre anni fa, quando fu Katrina a seminare caos, distruzione e morte" commenta Il Professor Echos.

Anche Marco Pagani di Ecoalfabeta aveva già previsto i gravi danni e le drammatiche conseguenze dell'uragano in un post venerdì scorso, spiegando che "ci sono comunque buone probabilità che Gustav si rafforzi ulteriormente, per le alte temperature dell'acqua nel golfo del Messico" superando tutte le previsioni meteorologiche, rischiando di dare il colpo di grazia a una città particolarmente vulnerabile perché costruita alle foci del Mississippi, in gran parte al di sotto del livello del mare.

uragano.jpg uragano002.jpg uragano03.jpg uragano005.jpg uragano007.jpg

Ecoalfabeta riporta anche la mappa delle installazioni petrolifere al largo della costa della Louisiana. L'effetto di Gustav, infatti, con la chiusura delle piattaforme petrolifere del golfo del Messico, si è già fatto sentire sul prezzo del greggio, aumentato di poco più di un dollaro a barile.

Una scelta non priva di conseguenze politiche, quella di McCain. L'ultimo sondaggio commissionato dal notiziario della Cnn attribuisce a Barack Obama il 49% delle preferenze, contro il 48% di McCain. In gioco c'e' l'esito delle presidenziali di novembre e McCain lo sa molto bene: "Questa volta mi aspetto che di non vedere assolutamente gli sbagli che sono stati commessi con Katrina" quando i ritardi dell'amministrazione contribuirono a un bilancio di oltre 1.800 morti nella sola citta' di New Orleans.

Finora sono 94 le vittime che Gustav si è lasciato dietro di sé, qui sotto si possono vedere alcune immagini di utenti di YouTube che sono riusciti a riprendere la furia dell'uragano. (le foto sono di USA Today) Sul sito di Repubblica.it è possibile vedere la webcam in diretta in corso su New Orleans.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!