Omicidio di Garlasco: la paura di Alberto Stasi "se si andasse avanti sarebbe una persecuzione"

Scritto da: -

stasi0022.jpg

A volte ritornano. Dopo un anno di indagini a vuoto, rumors avvelenati, puntate di Porta a Porta, torna a parlare in prima persona Alberto Stasi, l'unico indagato per l'omicidio di Chiara Poggi, massacrata il 13 agosto 2007 nella sua villa di Garlasco con una tale quantità di colpi in testa e con una tale ferocia da far dire agli investigatori che la mano dell'assassino non poteva che essere guidata da un grandissimo odio.

Dalle colonne de Il Giorno, Alberto Stasi confida tutta la sua tensione e il timore di un nuovo rinvio a giudizio. "Se si andasse avanti in una certa direzione, sarebbe una persecuzione" si sfoga "Allora dovrei pensare che non mi avrebbero creduto neanche se fossi stato ripreso da una telecamera in casa mia, mentre qualcuno uccideva Chiara. Io voglio solo giustizia: per me e per lei".

E Alberto non nasconde il suo desiderio che la chiusura delle indagini significhi l'archiviazione richiesta dalla difesa. I termini per la chiusura delle indagini scadranno il prossimo 31 ottobre ma già sabato la Procura di Vigevano potrebbe notificare ad Alberto Stasi l'avviso di conclusione dell'inchiesta. A quel punto si aprirebbero due strade: potrebbe essere richiesto il rinvio a giudizio del giovane oppure l'archiviazione definitiva.

statsi00988.jpgA distanza di un anno l'omicidio di Chiara è un giallo ancora irrisolto, che continua a suscitare una curiosità e un interesse tale da aver spaccato l'Italia in innocentisti e colpevolisti nei confronti di Stasi. Per la Procura l'unica certezza è che l'ex fidanzato è l'unico ad aver visto Chiara ancora viva nella sua villa, la notte prima dell'omicidio.

Ma lui, non ha mai dato segni di cedimento, ha sempre cercato il riserbo senza "franzonismi" ("ho pianto troppo?" "voglio farmi conoscere" e così via…) come osserva Giulia nel commento di un vecchio post. Si è sempre dichiarato inncente e pretende giustizia: "Giustizia per me vorrebbe dire, automaticamente, giustizia anche per Chiara. Si cercherebbe il vero colpevole. Una volta chiarito tutto, potrei cercare di riprendere un dialogo con i suoi genitori. Spero che mi credano. Altrimenti dovrei pensare che ce l’hanno avuta con me da subito, che non hanno guardato in nessun’altra direzione".

Ma non è facile per la famiglia Poggi, "è come se Chiara fosse stata uccisa una seconda volta", aveva detto la madre quando Alberto era stato fermato e portato in carcere a Vigevano. E oggi lo stesso pensiero lo ripete il marito "È vero, è così. Chi pensava a una cosa del genere. Se fosse stato lui… Non so. Vediamo. Certo che è l’unico indagato. Almeno è quello che si sa". E aggiunge amaramente, ai giornalisti che chiedono come si sentono: "Non vivo uno stato d’animo particolare. Non sono giornate speciali. Oggi non è una diverso da ieri. Qualcosa sta per succedere, vederemo. Non dico ‘finalmente’ perché non è finita e non so quando finirà. Tanto Chiara non c’è più".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Omicidio di Garlasco: la paura di Alberto Stasi &quote;se si andasse avanti sarebbe una persecuzione&quote;

    Posted by:

    Busta con proiettile al pm Rosa Muscio. Tratto da Repubblica.Cita:Una busta contenente un proiettile e' stata intercettata questo pomeriggio nel centro di smistamento postale a Peschiera Borromeo, in provincia di Milano. La busta indicava come destinatario Rosa Muscio, il pm dell'inchiesta sull'omicidio di Chiara Poggi, uccisa a Garlasco nell'agosto del 2007. La Digos di Milano e' stata contattata dai dipendenti del centro smistamento che hanno segnalato una busta sospetta perche' priva di mittente, senza indirizzo del destinatario e perche' al tatto si poteva sentire un oggetto simile ad un proiettile. Quando i poliziotti hanno aperto il plico c'era anche un biglietto di minacce: "stai attenta sei nel mirino". Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Omicidio di Garlasco: la paura di Alberto Stasi &quote;se si andasse avanti sarebbe una persecuzione&quote;

    Posted by:

    Grazie per la segnalazione barnaby, il giallo si infittisce... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Omicidio di Garlasco: la paura di Alberto Stasi &quote;se si andasse avanti sarebbe una persecuzione&quote;

    Posted by:

    http://blog.panorama.it/italia/2008/10/05/caso-garlasco-sulle-orme-sbiadite-dellassassino/Ma guarda, i signori carabinieri sono riusciti a risalire al modello delle Tod's indossate da Stasi in Inghilterra e cosa hanoo scoperto i nostri eroi?che quel modello non ha i pallini sotto sotto la suola..dopo la traccia di sangue che non è sangue, cade pure l'ipotesi della scarpa..complimenti..ma bisogna per forza spendere migliala di euro per un processo che si concluderà una assoluzione?!?        Scritto il Date —