Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

Scritto da: -

cani-18marzo.jpg

Cani killer. Quei cani siamo noi? L'interrogativo è aperto.
Nel frattempo è ancora allarme in Sicilia (Ma non solo. E' di poco fa -ore 16,15- la notizia di un bimbo azzannato a Parma). Sono riprese tra Scicli e Marina di Modica, nel Ragusano, le ricerche dei cani randagi, apartenenti al branco che, ieri sul lungomare di contrada Pisciotto hanno dilaniato a morsi una turista tedesca di 24 anni, Marya M. e che, tre giorni fa, a poche centinaia di metri dallo stesso luogo avevano ucciso Giuseppe Brafa, di 10 anni.

La donna, ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Cannizzaro di Catania, è in condizioni gravissime sia per lo shock emorragico che per il rischio di infezioni.

Stamane la donna è stata sottoposta a un secondo intervento chirurgico per la vascolarizzazione del braccio sinistro, che presenta vaste lacerazioni da strappo e necrosi. Precedentemente era stata 4 ore in sala operatoria per la ricostruzione del viso, dilaniato dai morsi degli animali, che inoltre le hanno devastato anche il seno, il torace, l'addome e le gambe. Il quadro clinico, secondo i medici del Cannizzaro, rimane gravissimo per il grave shock emorragico e il rischio infezioni ancora alto.

Non si ferma la cacccia ai cani ma nemmeno le polemiche. LAV, Animalisti Italiani ed Enpa affermano che non è nè giusto nè risolutivo scaricare le colpe su un gruppo di cani senza accertare le responsabilità, esclusivamente umane, nella gestione del fenomeno randagismo.

Inoltre, in un comunicato stampa, l'Ufficio Legale della Lav, insieme ad Enpa, ha formalmente diffidato Prefettura, Procura della Repubblica e Asl di Modica (Ragusa) dal sopprimere i randagi, ritenendo gravissima una eventuale decisione in tal senso.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

     sono una ragazza   della svizzera . e  sono una amante di cani ( da morire . ) e mi dispiace sentire questi episodi . . molto grave.    di chi e la colpa???? lo stato . quanti anni vivono fra noi questi cani ?. DA SEMPRE . e mai nessuno a risolto questo  problema .( occhi chiusi)ma si sa che in italia deve sempre  succedere  qualcosa di traciko . che si svegliano le persone . i politici . l ho sato.  .  a noi ci ridono in vaccccccia . dicono che noi i cani gli tratiamo come  figli . in  tanto da noi .non succedono queste cose .  e i canili  sono top  I CANI SIAMO NOI : . loro dipendono da noi . se siamo bastardi . noi . l ho sono anche loro.  preche devono perché devono avere viducia in noi .  e non  gli diamo AMORE. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Sicuramente questa tragedia sarebbe stato evitato sia dal popolo italiano (sindaco!!!!) sia dal proprietario dei cani!!! Perchè aspettate sempre così tanto finchè succede qualcosa. E sopratutto adesso vergognatevi, perchè è successo a una turista tedesca, che era innocente e adesso deve pagare molto: se non con la vita, deve soffrire per il resto della sua vita. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    I cani non nascono randagi ma lo divengono perchè abbandonati dall'amore dell'uomo...chiedetevi non è responsabilità di asl locali per la tutela l'adozione e la sterilizzazione di questi poveri animali? grazie una cittadina animalista Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Egregi Signori,non vi vergognate minimamente per cio' che sta accadendo nel vostro paese?Siamo alle soglie del 2010 e fatti del genere non dovrebbero affatto esistere.State scaricando le vostre colpe addosso a dei poveri e sfortunati cani che oltre a non poter provare mai cosa vuol dire avere il calore di una carezza , di una casa e di un padrone devono pagare con la loro vita per delle colpe che non hanno.I veri responsabili per la morte del bambino non sono i cani ma l'essere umano che con la sua negligenza li ha costretti a vivere in condizioni veramente orribili.Prima di scaricare le vostre colpe su questi poveri cani e pulirvi quindi la coscienza uccidendoli , pensate a quante soluzioni alternative ci potevano essere e ci possono ancora essere.Il problema del randagismo non e'solo presente nel sud italia ma in tutto il resto del paese ma con una sola e grande differenza.Al nord e al centro abbiamo trovato buone soluzioni per il benessere di questi poveri animali e tutto cio' e' assai improbabile che si verifichi.Con un minimo di impegno , buona volonta' e organizzazione si puo' tranquillamente venire fuori da questo incubo.Le cose basta volerle e le persono disposte ad aiutarvi a venire fuori dal problema del randagismo ci sono, ascoltatele e permettetegli di aiutare questi innocenti animali.Credetemi cio' che sta accadendo in questi giorni in sicilia non e' affatto una cosa bella ne' da sentire ne' da vedere.In questo modo state rovinando anche la vostra immagine e non so fino a quando vi convenga.Fermatevi,fermatevi,fermatevi..............e non dimenticate mai che il cane e' il miglior amico dell'uomo ma diamogli anche la possibilita' di esserlo.Roberta Romandini Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    beh...cosa dire,è una cosa vergognosa da vero perche se non mi sbaglio avevo letto da qualche parte la cifra che si spende per i dettenuti al mese e mi chiedo:non si potrebbe spendere una minima parte anche per i cani randagi sistemarli in un posto e sterilizzarli?io sono una ragazza romena, vivo qui da quattro anni e mezzo ma pur povero il mio paese nesun cane abbia mai saltato addosso a fare del male.CONDURACHE ADINA  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    www.stie.ch. questo e un sito . per aiutare i cani randagi. in sud. AUTIAMOLI Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    altro che diffide.... fosse accaduto a mio figlio sarei gia in carcere a scontare 30 anni per omicidio!!!!!!! ma ancora credete che ci sia una qualche specie di legge che ci tuteli dalle ingiustizie?cmq non avrei niente da perdere ormai.... siamo nelle mani di nessuno!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    certo il problema dei cani randagi deve diventare una emergenzacosì mandiamo un commissario straordinarioche porta un po' di milioni di euro da distribuirealla gente è il solito giro abbiamo già 11.000 forestaliin calabria che non ptoduco niente e sono sul nostro libro paga.in sicilia quanti ne vogliono?e giù soldi nella voraggene del sud,La >Sicilia è ancora in Iitalia, bene io come Italiano provo una pietosa vergogna, speriamo che facciano il g8 per l'Africa , poi noi ci aggreghiamonel burundi questi problemi li hanno suprati, ma come hanno fatto?   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Branco, cosa si intende per Branco,l'insieme di più animali Cani che creano una vera e propria comunità,aggiscono in gruppo e contemporaneamente,inquadrando l'obbiettivo prefissosi.Si delineano un vero e proprio territorio "zona" di confine, possono essere realmente pericolosi.Randagismo ,cani che vivono in strada,mancanza di cibo,inpossibilitati a procurarselo,in quanto pur volendo immagginare che lo facessero non c'è da cacciare nei centri abbitati,si cibano per lo più di rifiuti,o delle accortenze di qualche buon volontario che gli lascia qualcosa non ripulendo,e non assumendosi alcuna responsabilità in quanto i cani non sono dichiarati , mancanza di acqua ,fontane comunali non accessibili ne all'uomo ne agli animali,le poche in funzione non portano la vaschetta per facilitargli l'utilizzo mancanza assoluta di cure mediche,quasi non più garantite neanche al genere umano o in via di privatizzazione sottoforma di assicurazione sanitaria,vedi Germania,insomma insieme di elementi che incattiviscono l'animale e sofferenze che lo portano alla reazione negativa,in più abbiamo maltrattamenti .Ora non è giusto che una persona donna o bambino che sia venga dilaniata da un branco di animali,ma non è giusto neanche il non prodigarsi dell'uomo per evitare che questo avvenga. Si contano circa 120 milioni di randagi in Europa. Esiste il Microchip Europeo? Su 120 milioni,quanti sono effettivamente sterilizzati? ,e quanti sottoposti a castrazione?,quanti sono ospitati in rifuggi?e canili? quanti vengono adottati seguendo la prassi giuridica,all'anno? Se si inizia ad intervenire fin da adesso,forse con un miracolo potremmo far fronte alla situazione, col recupero dell'animale le giuste cure ed incrementando le adozioni, ma se si fa indifferenza nel giro di pochi anni potremmo non riuscirci più. Economicamente l'Europa ne è in grado? Ed una piccola tassa finalizzata ad uno scopo sociale ambientale animalista, magari annuale per ogni nucleo familiare Europeo min. 2 euro per provare ad intervenire come sarebbe vista dall'opinione pubblica? Visto che dobbiamo pagare tasse anche per le nostre proprietà? (IMU).Ed altro ancora per far fronte ai vari debiti pubblici dei vari paesi comunitari,di cui alcuni in gravissima crisi economica,quasi impossibilitati ad acquistare medicine vedi Grecia,allora magari un amante degli animali una tassa minima la pagherebbe con voglia. Io metterei una tassa minima perfino per finanziare la ricerca scientifica contro i tumori,ricerca inteso senza vivisezione sugli animali. Insomma sto parlando di tasse finalizzate ad uno scopo sociale se l'essere umano non si aiuta tra se stesso ed aiuta la natura l'ambiente,allora siamo peggio della giungla ,si salvi chi può.Non si uccidono cani per controllo del sovrannumero della specie.Non lo fate più,Spagna,Romania,dichiarate e .....Se si interviene la vita media di un cane va dai 5,ai 10 anni, chi molti di più,chi molti di meno.Chi siamo noi umani per togliergliela? Oramai siamo privi di valori, ideali, credo,siamo alla cima della catena alimentare e ci uccidiamo tra di noi vedi guerre,criminalità,terrorismo,pazzia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Branco, cosa si intende per Branco,l'insieme di più animali Cani che creano una vera e propria comunità,aggiscono in gruppo e contemporaneamente,inquadrando l'obbiettivo prefissosi.Si delineano un vero e proprio territorio "zona" di confine, possono essere realmente pericolosi.Randagismo ,cani che vivono in strada,mancanza di cibo,inpossibilitati a procurarselo,in quanto pur volendo immagginare che lo facessero non c'è da cacciare nei centri abbitati,si cibano per lo più di rifiuti,o delle accortenze di qualche buon volontario che gli lascia qualcosa non ripulendo,e non assumendosi alcuna responsabilità in quanto i cani non sono dichiarati , mancanza di acqua ,fontane comunali non accessibili ne all'uomo ne agli animali,le poche in funzione non portano la vaschetta per facilitargli l'utilizzo mancanza assoluta di cure mediche,quasi non più garantite neanche al genere umano o in via di privatizzazione sottoforma di assicurazione sanitaria,vedi Germania,insomma insieme di elementi che incattiviscono l'animale e sofferenze che lo portano alla reazione negativa,in più abbiamo maltrattamenti .Ora non è giusto che una persona donna o bambino che sia venga dilaniata da un branco di animali,ma non è giusto neanche il non prodigarsi dell'uomo per evitare che questo avvenga. Si contano circa 120 milioni di randagi in Europa. Esiste il Microchip Europeo? Su 120 milioni,quanti sono effettivamente sterilizzati? ,e quanti sottoposti a castrazione?,quanti sono ospitati in rifuggi?e canili? quanti vengono adottati seguendo la prassi giuridica,all'anno? Se si inizia ad intervenire fin da adesso,forse con un miracolo potremmo far fronte alla situazione, col recupero dell'animale le giuste cure ed incrementando le adozioni, ma se si fa indifferenza nel giro di pochi anni potremmo non riuscirci più. Economicamente l'Europa ne è in grado? Ed una piccola tassa finalizzata ad uno scopo sociale ambientale animalista, magari annuale per ogni nucleo familiare Europeo min. 2 euro per provare ad intervenire come sarebbe vista dall'opinione pubblica? Visto che dobbiamo pagare tasse anche per le nostre proprietà? (IMU).Ed altro ancora per far fronte ai vari debiti pubblici dei vari paesi comunitari,di cui alcuni in gravissima crisi economica,quasi impossibilitati ad acquistare medicine vedi Grecia,allora magari un amante degli animali una tassa minima la pagherebbe con voglia. Io metterei una tassa minima perfino per finanziare la ricerca scientifica contro i tumori,ricerca inteso senza vivisezione sugli animali. Insomma sto parlando di tasse finalizzate ad uno scopo sociale se l'essere umano non si aiuta tra se stesso ed aiuta la natura l'ambiente,allora siamo peggio della giungla ,si salvi chi può.Non si uccidono cani per controllo del sovrannumero della specie.Non lo fate più,Spagna,Romania,dichiarate e .....Se si interviene la vita media di un cane va dai 5,ai 10 anni, chi molti di più,chi molti di meno.Chi siamo noi umani per togliergliela? Oramai siamo privi di valori, ideali, credo,siamo alla cima della catena alimentare e ci uccidiamo tra di noi vedi guerre,criminalità,terrorismo,pazzia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Branco, cosa si intende per Branco,l'insieme di più animali Cani che creano una vera e propria comunità,aggiscono in gruppo e contemporaneamente,inquadrando l'obbiettivo prefissosi.Si delineano un vero e proprio territorio "zona" di confine, possono essere realmente pericolosi.Randagismo ,cani che vivono in strada,mancanza di cibo,inpossibilitati a procurarselo,in quanto pur volendo immagginare che lo facessero non c'è da cacciare nei centri abbitati,si cibano per lo più di rifiuti,o delle accortenze di qualche buon volontario che gli lascia qualcosa non ripulendo,e non assumendosi alcuna responsabilità in quanto i cani non sono dichiarati , mancanza di acqua ,fontane comunali non accessibili ne all'uomo ne agli animali,le poche in funzione non portano la vaschetta per facilitargli l'utilizzo mancanza assoluta di cure mediche,quasi non più garantite neanche al genere umano o in via di privatizzazione sottoforma di assicurazione sanitaria,vedi Germania,insomma insieme di elementi che incattiviscono l'animale e sofferenze che lo portano alla reazione negativa,in più abbiamo maltrattamenti .Ora non è giusto che una persona donna o bambino che sia venga dilaniata da un branco di animali,ma non è giusto neanche il non prodigarsi dell'uomo per evitare che questo avvenga. Si contano circa 120 milioni di randagi in Europa. Esiste il Microchip Europeo? Su 120 milioni,quanti sono effettivamente sterilizzati? ,e quanti sottoposti a castrazione?,quanti sono ospitati in rifuggi?e canili? quanti vengono adottati seguendo la prassi giuridica,all'anno? Se si inizia ad intervenire fin da adesso,forse con un miracolo potremmo far fronte alla situazione, col recupero dell'animale le giuste cure ed incrementando le adozioni, ma se si fa indifferenza nel giro di pochi anni potremmo non riuscirci più. Economicamente l'Europa ne è in grado? Ed una piccola tassa finalizzata ad uno scopo sociale ambientale animalista, magari annuale per ogni nucleo familiare Europeo min. 2 euro per provare ad intervenire come sarebbe vista dall'opinione pubblica? Visto che dobbiamo pagare tasse anche per le nostre proprietà? (IMU).Ed altro ancora per far fronte ai vari debiti pubblici dei vari paesi comunitari,di cui alcuni in gravissima crisi economica,quasi impossibilitati ad acquistare medicine vedi Grecia,allora magari un amante degli animali una tassa minima la pagherebbe con voglia. Io metterei una tassa minima perfino per finanziare la ricerca scientifica contro i tumori,ricerca inteso senza vivisezione sugli animali. Insomma sto parlando di tasse finalizzate ad uno scopo sociale se l'essere umano non si aiuta tra se stesso ed aiuta la natura l'ambiente,allora siamo peggio della giungla ,si salvi chi può.Non si uccidono cani per controllo del sovrannumero della specie.Non lo fate più,Spagna,Romania,dichiarate e .....Se si interviene la vita media di un cane va dai 5,ai 10 anni, chi molti di più,chi molti di meno.Chi siamo noi umani per togliergliela? Oramai siamo privi di valori, ideali, credo,siamo alla cima della catena alimentare e ci uccidiamo tra di noi vedi guerre,criminalità,terrorismo,pazzia. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Emergenza cani randagi in Sicilia: ancora grave la turista tedesca, non si placano le polemiche

    Posted by:

    Ricerca inteso senza vivisezione senza uccidere animali o testare su di loro sostanze chimiche,la ricerca come si dice ? Biologgica piante e non so che,questo è il mio pensiero di uno dei soci di questa associazione, Scritto il Date —