Bomba scuola Brindisi: il colpevole avrebbe confessato

Scritto da: -

L'attentato di Brindisi, che ha provocato la morte della sedicenne Melissa Bassi, ha un nome. Il responsabile ha confessato.

brindisi-scuola-bomba-infophoto.jpg

L’attentato di Brindisi che ha provocato la morte di Melissa Bassi ha finalmente un colpevole. (Foto Infophoto)

Si tratta di un uomo di 68 anni, proprietario di un deposito di carburanti di Copertino, in provincia di Lecce, che avrebbe agito per vendetta nei confronti della giustizia.

L’uomo avrebbe agito per colpire il tribunale, che si trova non lontano dalla scuola Morvillo Falcone davanti a cui la bomba è scoppiata la mattina del 19 maggio 2012, ferendo a morte la 16enne Melissa Bassi.

L’uomo, accusato di strage aggravata dalla finalità di terrorismo, si trova ora in stato di fermo.

Avrebbe agito perché in passato aveva sostenuto un processo per una truffa subita, senza però riavere il denaro che aveva perso; avrebbe quindi dovuto colpire il Trinunale di Brindisi, che si trova a 200 metri dal Palazzo di Giustizia.

Ma il procuratore della Dda di Lecce non sembra essere convinto del movente:

“Non convince, la confessione su questo punto non è soddisfacente, per cui le indagini comunque continueranno per completare il quadro investigativo”.

ATTENTATO DI BRINDISI: TUTTI I LINK

Melissa Bassi, strage di Brindisi: mafia o strategia della tensione?

Bomba a Brindisi: il video dopo l’attentato di brindisireport.it.

Melissa Bassi morta: su Facebook il cordoglio degli italiani… e anche il nostro.

Bomba a Brindisi: Melissa Bassi la vittima, 6 i feriti gravi.

Melissa Bassi morta: ecco chi era la ragazza vittima dell’attentato di Brindisi.

Veronica Capodieci in fin di vita: Italia sotto choc, il Web si chiede perché.

Bomba a Brindisi: da Cancellieri a Vendola, le reazioni del mondo della politica.

Attentato Brindisi Ministro Cancellieri: “Fatto anomalo”, cautela su ipotesi di strage di mafia.

Bomba a Brindisi: ora lo sport italiano non avrebbe dovuto fermarsi?

Bomba scuola Brindisi: spunta il video dell’attentatore.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cronacaeattualita.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano