Costa Concordia news: le perizie dei consulenti e la replica della compagnia

Scritto da: -

Dubbi sulla scatola nera, sulle mappe di navigazione e sulle porte stagne. La replica della compagnia.

infophotoconcordia.jpg

Non c’è pace per la Costa Concordia: il Corriere di oggi riporta che c’era qualcosa che non andava sulla nave secondo i consulenti nominati dal giudice di Grosseto.

Sul Corriere infatti viene spiegato come alcuni sistemi di controllo della Costa Concordia non fossero funzionanti. Oltre alle porte stagne aperte, e alle mappe “non approvate” persino la scatola nera sarebbe stata in avaria dal 9 gennaio, quattro giorni prima del naufragio che provocò la morte di trentadue persone.

Il Codacons, che assiste alcuni passeggeri, ha presentato una denuncia alla procura di Grosseto firmata dall’avvocato Carlo Rienzi, in cui si chiede di

“effettuare nuove verifiche anche sul blackout del sistema Martec (il meccanismo di controllo della nave che regola anche l’erogazione di energia elettrica ndr) che potrebbe aver provocato la morte di alcuni passeggeri”

La compagnia però ha replicato, sempre sul quotidiano:

“La scatola nera aveva segnalato solo un codice d’errore che non significava assolutamente che l’apparecchio Vdr non funzionasse. E questo è dimostrato dal fatto che i contenuti nella stessa scatola nera sono risultati perfettamente in linea con le aspettative dei tecnici […] La nave era equipaggiata con tutte le carte cartacee e elettroniche per l’itinerario previsto come verrà dimostrato in questa fase del procedimento. È compito del comandante in base al piano di viaggio che lui stesso stabilisce accertarsi che la nave sia dotata di ogni ulteriore carta nautica”

Inoltre, sui problemi di funzionamento del Martec,

“Non ci risulta che i dati presenti nel Vdr supportino una simile affermazione, come verrà chiarito al termine dell’incidente probatorio che è in corso”

Il punto è che “la nave non avrebbe mai dovuto navigare così vicina alla costa”.

LINK UTILI SULLA COSTA CONCORDIA:

Naufragio Costa Crociere: si cercano i dispersi, class action del Codacons.

Naufragio Costa Crociere: una tragedia 100 anni dopo il Titanic.

Naufragio Costa Crociere: il disastro della Costa Concordia al largo delle coste toscane.

100 anni di Titanic: ecco una infografica dettagliata.

De Falco e Farina: eroi “normali” in un Paese di Schettino.

Costa Concordia: Schettino aveva rischiato anche a Procida, la prova sul blog Costa Crociere.

Naufragio Costa Concordia: De Falco è il nuovo eroe di Facebook.

Naufragio Costa Concordia: hashtag #vadaabordocazzo spopola su Twitter.

Naufragio Costa Crociere: pubblicità “Vinci una crociera” su Il Gazzettino, è polemica su Facebook.

Bruno Vespa, Porta a Porta e la Costa Concordia (senza pupazzo di Schettino, per ora).

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!