Uragano Isaac: prosegue la corsa sulla costa est degli Stati Uniti, vento a 130 km/h

Scritto da: -

La gente di New Orleans barricata in casa; e sono già 350.000 le persone senza corrente elettrica

isaacmortacci.jpg

 L’uragano Isaac (foto infophoto) prosegue la sua corsa sulla costa est degli Stati Uniti, con folate di vento che arrivano fino a 130 chilometri orari, pioggia battente, strade allagate e 350.000 persone senza elettricità. Una situazione non idilliaca, per una società che comunque sapeva a cosa andava incontro. Con tanto di coprifuoco dalle otto di sera alle sei di mattina. 

L’uragano ha fatto la sua comparsa, con tanto di danni, a New Orleans nella notte (qui la mappa del suo andamento)

Al momento l’unica zona della vecchia colonia francese risparmiata è il centro, dal momento che le dighe e le chiuse hanno retto l’urto delle onde; soprattutto le prime, le famose leeves costate qualcosa come 25 miliardi di dollari, sono chiamate a fare vedere che la spesa fatta è valsa a qualcosa. Ma la gente si è barricata in casa, tra paura e voglia che il tutto finisca presto. L’uragano, dopo aver toccato il Delta del Mississippi, ha perso velocità ma è aumentato di forza.

È ancora fresco nella mente di tutti quanto accadde nel 2005, quando un altro uragano distrusse e spazzò via gran parte della città provocando 1800 morti. E la frenesia per l’arrivo di Katrina ha portato migliaia di uomini della Guardia Nazionale in assetto di guerra: “Siamo nel cuore di una battaglia”, proclama Mitch Landrieu, sindaco democratico di New Orleans.

Il ‘French Quarter”, la zona turistica di New Orleans, è deserta; tassativamente chiusi il Superdome (lo stadio dei Saints) e il Convention Center.: “Prendete sul serio tutti i consigli delle autorità e preparatevi, questa tempesta è pericolosa. Non è il momento di sfidare il destino. Sono previste inondazioni. Dobbiamo essere pronti prima, evacuando le case se consigliato, e anche dopo, per la ricostruzione. Ascoltate le autorità: se vi dicono di evacuare, evacuate” ha detto il presidente Barack Obama in diretta tv dalla Casa Bianca. Un’altra guerra da superare per gli Stati Uniti.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cronacaeattualita.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano