Auto elettriche: 'Una scossa alla città', le interviste di Blogosfere

Scritto da: -

L'auto a impatto zero, ovvero l'auto elettrica, è stata al centro di un convegno svoltosi a Milano. Molte le proposte sul tavolo per migliorare i servizi e le operazioni di ricarica dei veicoli non inquinanti

UnascossaallacittàBordignonhome.jpg Puntare sulle auto elettriche per tutelare l’ambiente e migliorare la vivibilità, per una ‘mobilità pulita’ che piace a tre italiani su quattro. E’ stato questo il tema portante del convegno ‘Una scossa alla città: l’auto a emissioni zero (o quasi)’ svoltosi a Milano, dove i produttori di auto si sono confrontati con gli esponenti degli enti locali.

Un obiettivo ‘verde’ sempre più favorito dall’abbassarsi dei costi da parte dei produttori, come nel caso di Renault, che individua nel Mezzogiorno un terreno fertile, grazie alle nuove politiche locali, come sottolinea Francesco Fontana Giusti, direttore immagine e comunicazione Renault Italia. “Sul mercato del Sud noi siamo molto positivi. Abbiamo l’esempio di Napoli, che ha appena introdotto questo Big Green Mobility Sharing, che è questo car sharing, hanno preso 20 Tweezy e delle biciclette elettriche e abbiamo già, a un giorno dal lancio, un ottimo riscontro a livello stampa e pubblico, dunque siamo molto fiduciosi nello sviluppo del Sud. Chiaro, questo dipende molto dalle infrastrutture, che sono più collocate nel Centro-Nord”.

E, assieme ai costi sempre più contenuti delle auto, aumenta il risparmio sull’energia: 80 euro al mese per una serie illimitata di ricariche (prezzi di Enel), ovvero di pieni: una soluzione a prima (e anche a seconda) vista che si presenta davvero vantaggiosa. (foto: Bordignon)

UnascossaallacittàBordignon001.jpg UnascossaallacittàBordignon002.jpg UnascossaallacittàBordignon003.jpg

Ed ecco l’intervista ‘blogosferica’ a Giacomo Corti, project manager di Bosch Italia:

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!