Omicidio Lignano: nuova svolta, arrestata una donna

Scritto da: -

Sarebbe stata lei, insieme al fratellastro già scappato, a torturare e poi a uccidere i due anziani coniugi.

lignanomap.jpg

UPDATE - La 21enne cubana, Lisandra Aguila Rico, ha confessato l’omicidio.

Una donna arrestata mentre viene ricercato anche il fratello: svolta nelle indagini per il duplice omicidio di Lignano. Sono stati i carabinieri a mettere le manette ai polsi della donna 21enne, di nazionalità sudamericana, da dodici anni in Italia. Il fratello 24enne è latitante e probabilmente è già fuori dall’Italia.

Sarebbero stati loro due a tagliare la gola ai coniugi Rosetta Sostero e Paolo Burgato, trovati già morti lo scorso 19 agosto nella loro abitazione. La ragazza arrestata era in Campania e stava tentando di scappare.

Lavorava come commessa in un negozio, non lontano da quello delle due vittime. Queste ultime sono state uccise dopo aver subito torture e sevizie nel garage-lavanderia della loro villa. A quanto pare, i due sudamericani avrebbero tentato una rapina e, una volta che l’uomo ha riconosciuto uno dei due assalitori, sarebbe stato freddato insieme alla moglie.

Ma chi sono esattamente i due carnefici? Due fratellastri di origine cubana. La mamma è residente a Latisana. La 21enne è stata incastrata grazie all’esame del dna e, così si dice, grazie ad alcune intercettazioni. Prima di arrivare alla svolta, le indagini erano state ad ampio raggio, a Lignano e nella zona circostante. Singolare anche il prelevamento di dna dai 50 artisti del circo “Bellucci più Mario Orfei”, che era a Lignano nella notte tra il 18 e il 19 agosto.

Era stato interrogato pure il fratello di Rosetta Sostero, Rino, che aveva appena subito un crac da 56 milioni di euro delle sue società di costruzioni.

LINK UTILI

Omicidio a Milano: cocaina in casa di Massimiliano Spelta, uccisa prima la moglie Carolina Payano.

Omicidio a Milano: esecuzione in pieno centro, freddata coppia.

Agguato a Porta Romana: morta anche la moglie della vittima, Massimiliano Spelta.

Milano: uccisi l’imprenditore Massimiliano Spelta e la sua compagna.

Omicidio a Milano: esecuzione in Porta Romana, salva una bambina di 2 anni.

Omicidio Milano: si scava nella vita dei coniugi Spelta, il Pdl attacca Pisapia.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!