Ragionier Spinelli sequestro: forse riscatto di 8 milioni da Berlusconi

Scritto da: -

Notte di terrore per il collaboratore di Silvio Berlusconi, rapito in casa insieme alla moglie circa un mese fa.

bandaspinelli.JPG

Sono ancora tantissimi i lati oscuri della vicenda del sequestro lampo di Giuseppe Spinelli, ragioniere (l’uomo che paga ogni mese le Olgettine) e stretto collaboratore di Silvio Berlusconi. Una banda di sei persone, tre italiani e tre albanesi, avrebbe pianificato l’azione, messa in pratica la notte tra il 15 e il 16 ottobre scorsi da due persone (più il capo, arrivato alle due di notte).

Al rientro in casa di Spinelli, due uomini incappucciati e pistola in pugno, avrebbero spinto in casa il ragioniere, mentre la moglie gli apriva la porta. Ferendolo e rompendogli gli occhiali. I rapitori gli avrebbero quindi chiesto 35 milioni di euro in cambio di documentazione che sarebbe stata utile all’ex premier nel processo per il Lodo Mondadori. I sei sono stati tutti arrestati, ma secondo il gip potrebbe essere stato pagato in effetti un riscatto di otto milioni di euro. 

Maier e Leone, due degli indagati, sono stati intercettati al telefono mentre parlano di una cifra di otto milioni e pianificano su come portarli in Svizzera. Gli inquirenti, scrive il gip di Milano, hanno dunque ipotizzato che “possa trattarsi di una parte del riscatto che potrebbe essere stato pagato in un momento successivo al rilascio degli ostaggi ma non monitorato”. Il gip parla di una “ricostruzione possibile, come è anche possibile che il denaro sia riconducibile ad altri affari illeciti di Francesco Leone”.

Ma chi sono i sei arrestati? Francesco Leone, un pregiudicato pugliese di 51 anni, specializzato in questo genere di reati, fermato a Paliano (Frosinone), Pierluigi Tranquilli, di 34 anni, residente a Olevano Romano (Roma), pregiudicato, e Alessio Maier, di 46 anni, residente a Malnate (Varese), anch’egli con precedenti. Oltre a questi 3, ritenuti gli organizzatori e gli ideatori, ci sono 3 albanesi pregiudicati di 33, 28 e 39 anni: Ilirjan e Laurenc Tanko e Marjus Anuta. Decine anche le perquisizioni disposte dalla Dda di Milano. A tradire il gruppo, sarebbero state le scarpette rossonere del capo della banda, tifoso milanista. Determinante anche una traccia biologica lasciata in casa del ragioniere. 

Nicolò Ghedini, avvocato di Berlusconi, ha comunque smentito che la banda avesse documenti utili in mano: “Volevano solo estorcere denaro al Cavaliere. Spinelli era talmente sotto choc che non riusciva a dire di essere stato rapito, temeva per la vita della moglie e della figlia. Era terrorizzato perché ancora sotto la minaccia delle armi”. La mattina del 16 ottobre, proprio Ghedini parla al telefono con Spinelli e gli dice: “Se noi non vediamo i documenti, non paghiamo una lira. Guardi possiamo anche parlarne, possiamo anche decidere di pagare però lei deve venire ad Arcore e portare copie dei documenti”. Il ragioniere gli avrebbe risposto di non potersi muovere. Nella stessa conversazione telefonica, Spinelli parlò a Ghedini di “filmini su Fini“. Il tutto in in un cd in cui si vedeva Fini a cena con tre magistrati, quelli che si sono occupati del Lodo Mondadori. Secondo i malviventi, in questi immagini, Fini chiedeva aiuto ai magistrati per “fregare” Berlusconi.

Per la cronaca, il cd non è mai stato trovato. Spinelli, invece, si reca subito dopo il rapimento ad Arcore da Berlusconi, prelevato dalla sua scorta: “Ho riferito a mia moglie che, per ragioni di sicurezza, bisognava dormire fuori”. La magistratura è stata informata del reato solo il pomeriggio del 17, 30 ore dopo il sequestro. La denuncia è stata formalizzata il 18. Da quel momento, Spinelli e famiglia vivono in una località segreta, sotto scorta.

Carlo De Benedetti, che secondo i malviventi sarebbe stato danneggiato dal file video e dai documenti in loro possesso, ha ribattuto: “Ritengo assolutamente ridicola l’ipotesi che, alla luce dell’inchiesta sul sequestro di Spinelli, possano emergere fatti in grado di ribaltare la sentenza del Lodo Mondadori. Si tratta senz’altro di criminalità, materia di cui si sta occupando la magistratura”. 

Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011 Dimissioni Berlusconi - La notizia e le home page del 12 novembre 2011

Credit Images by Getty Images

LINK UTILI:

Berlusconi ad personam: il Lodo Mondadori nella manovra

Sabina Begam: vademecum per Olgettine

Le notti di Arcore: video e foto delle Olgettine

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!