Austria, il caso Josef Fritzl: Fragmenta intervista la psichiatra Giovanna Molinari

fritzlmoglie.jpg

Il 19 aprile la diciannovenne austriaca Kerstin Fritzl viene visitata in un ospedale vicino ad Amstetten. Da questo episodio viene alla luce la storia allucinante del "padre mostro", ovvero il padre nonché nonno della ragazza.

Ultimamente un tabloid austriaco ha intervistato il signor Fritzl che ha rivendicato il merito di avere salvato la vita della figlia e dei nipoti: "Avrei potuto uccidere tutti, in questo modo nessuno mi avrebbe mai scoperto". Così ha replicato ad una delle domande della rivista. Nel frattempo il direttore del carcere dove è rinchiuso lo ha definito un detenuto calmo, lucido, in qualche modo padrone di sé.

Fragmenta, il blog curato da Fausta Maria Rigo, ha intervistato sul caso Fritzl la psichiatra Giovanna Molinari. Ne è emerso un quadro inquietante, una situazione che vede complici non solo la moglie di Fritzl (nella foto) ma anche la comunità del piccolo paese.

Leggete l'intervista su Fragmenta

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO