Usa, pitone esce dalla sua teca e strangola una bambina di due anni

pitonepi.jpg

A Oxford, una piccola città a 50 chilometri da Orlando in Florida, un pitone birmano di circa 2 metri e mezzo ha strangolato una bambina di soli due anni. L'animale, di proprietà del fidanzato della madre, viveva in casa ed è riuscito a scappare dalla sua teca durante la notte.

Il pitone è entrato nella cameretta della bambina e l'ha attaccata. Il patrigno, Charles Jason Darnell, non aveva il permesso per tenerlo in casa e quando è entrato nella stanza ha provato a liberare la piccola dalla sua morsa con un coltello, ma non c'è stato nulla da fare (foto Repubblica) .

La bimba che si chiamava Shaiunna Hare era già morta quando sono arrivati i medici. Darnell è stato interrogato dalla polizia e ora rischia una condanna.

L'animale è ancora vivo e potrebbe essere affidato. Shaiunna è la dodicesima vittima di pitoni dal 1980 a oggi, ma in Florida non c'è preoccupazione visto che rimane comunque molto rara l'eventualità che un pitone attacchi e uccida un essere umano.

George Van Horn, il proprietario del Reptile World Serpentarium, ha dichiarato che il pitone può aver strangolato la bambina perchè si sentiva minacciato o perchè la considerava una preda, mentre gli animalisti lanciano l'allarme sugli animali selvatici tenuti in casa. La gente infatti acquista questi animali quando sono piccoli e quando crescono non riescono a tenerli sotto controllo.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO