Lesbica picchiata a Milano notizie, fermato il suo aggressore

E' stato individuato l'aggressore della 29enne picchiata a sangue in un ristorante di Milano.

800px-Stonewall_Inn_New_York_002.JPG


E' stato identificato e denunciato per lesioni l'uomo che mercoledì sera, all'interno del ristorante giapponese Hama di via Raffaello Sanzio a Milano, ha pestato a sangue una 29enne lesbica. Si tratta di un commerciante, Andrea C., che ha confermato l'avvenuta aggressione, ma ha negato i motivi omofobi come leggiamo su Repubblica.


A suo dire la lite sarebbe scoppiata per "uno scambio di sguardi e battute", ma la vittima ha spiegato alla polizia che l'aggressore le avrebbe detto:


"Tu ti comporti da uomo e io ti tratto da uomo e ti picchio"

Ecco la ricostruzione riportata dal quotidiano:


"Andrea C. mercoledì sera si trovava al tavolo di un ristorante giapponese di via Raffaello Sanzio in compagnia della convivente e di altre due donne. A un altro tavolo era seduta la vittima assieme alla fidanzata e a un'amica. L'aggressore, corporatura robusta, tatuato sulle braccia e con pochi capelli, ha riferito di un insistente scambio di sguardi fra i due tavoli e di uno scambio di battute, non a sfondo omofobo. Le stesse che la 29enne ha invece definito 'battutine' sui suoi gusti sessuali. Entrambi i gruppi si sarebbero sentiti osservati, anche quando le due ragazze si sono scattate alcune fotografie e si sono scambiate effusioni. Ne è sfociata una lite e sono volati schiaffi e pugni all'indirizzo della donna, che ha riportato una lieve frattura al naso"


Nelle prossime ore gli investigatori sentiranno altri testimoni, ma quello che è avvenuto resta un fatto gravissimo.


(fonte immagine)

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO