Benzinaio ucciso: il suo assassino ha confessato ed è stato arrestato

Un benzinaio 49enne è stato accoltellato a morte da un rapinatore all'interno della sua area di servizio a Thiene. Poche ore dopo l'omicidio il colpevole è stato fermato e, messo alle strette, ha confessato.

benzucciso.jpg


E' stato arrestato l'assassino di Franco Zoppello, benzinaio 49enne, accoltellato a morte a Thiene durante un tentativo di rapina: si tratta di Roberto Zuccollo, 41enne con piccoli precedenti legati alla droga.

Leggiamo sul Corriere:


"Le manette per Zuccollo sono scattate quando i carabinieri del Nucleo Investigativo di Vicenza e della compagnia di Thiene, esaminate le immagini delle telecamere della stazione di servizio, sono riusciti a identificarlo, in base a postura e da altri particolari. A quel punto i militari sono andati a prenderlo a casa"


L'uomo avrebbe confessato: ora è in carcere, accusato di omicidio.


Il quotidiano spiega la dinamica del delitto:


"Erano circa le 17.30 quando Zuccollo si è presentato al titolare dell'area di servizio Esso di via Europa a Thiene armato di coltello, pretendendo i soldi. Zoppello ha reagito senza pensarci. Ha tirato fuori la mazza che teneva sotto il bancone e ha tentato di mettere in fuga il rapinatore ma l'altro l'ha colpito, a morte"


Infatti all'arrivo del 118 non c'era più nulla da fare.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO