Delitto di Novi Ligure: Erika De Nardo è libera, ha lasciato la comunità Exodus

Tappa dai carabinieri, poi breve colloquio con il padre Francesco. In una lettera la richiesta di essere lasciata in pace dalla stampa.

erika-libera2.jpg


Erika De Nardo ha lasciato questa mattina la Comunità Exodus di Lonato, nel Bresciano, ed è andata in una caserma dei carabinieri dove le è stato notificato il decreto di fine pena. Dopo 10 anni, è dunque ufficialmente finita la detenzione dell'autrice del massacro di Novi Ligure, in cui persero la vita il fratellino e la madre.


Secondo le ultime indiscrezioni, Erika dovrebbe fare tappa ora in un'altra comunità di Don Mazzi, dove incontrerà il padre. Poi tornerà a Lonato, dove ha scontato gli ultimi due mesi di pena facendo volontariato.

La ragazza, che oggi ha 27 anni, ha chiesto ai giornalisti di essere lasciata in pace. Lo ha fatto con una lettera che Don Mazzi si è incaricato personalmente di leggere in televisione: "Lasciatemi in pace a me e alla mia famiglia". In realtà, fuori dalla comunità, questa mattina alle sei c'era già una schiera di fotografi. Tutti pronti a riprendere l'uscita di Erika dal cancello.


Alla fine la ragazza lo ha fatto. Sorridente, con jeans e kefiah. Ora, però, vuole che il mondo di fuori la dimentichi. "Continuerò il mio percorso comunitario e ti prego di dire alla stampa di non contattare me nè la mia famiglia". Così nella lettera letta da Don Mazzi. Chissà se sarà possibile.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO