Cronaca Roma: lite per una sigaretta, muore sedicenne

La tragedia si sarebbe consumata in pochi istanti, l'amico del cuore gli ha sferrato il colpo letale: "Era iniziato come un gioco, non volevo fargli del male".

parco-leonardo.jpg


Due amici litigano (o giocano) per una sigaretta, uno dà un pugno alla tempia dell'altro, che stramazza al suolo privo di sensi e con la lingua girata. Momenti di grande concitazione, il tentativo di rianimazione non riesce e il 16enne colpito dall'amico, muore poco dopo il ricovero in ospedale al Policlinico.


E' successo ieri a Roma, al Parco Leonardo di Fiumicino (nella foto). La vittima si chiamava Simone Costa. L'autore del gesto di violenza, un coetaneo, è stato arrestato con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

Ad assistere alla scena un altro giovane, successivamente ascoltato come testimone dagli agenti del commissariato di Fiumicino. I primi a tentare di soccorrere Simone sono stati i vigilantes del centro commerciale, poi è arrivato il personale sanitario di un'associazione di volontariato che opera in zona. Tutto inutile.


L'amico del cuore di Simone, colui che gli ha tolto la vita, appena arrestato in lacrime ha ripetuto più volte: "Non volevo fargli del male, è cominciato tutto per una stupidaggine. Lui ha dato un pugno a me, io uno a lui. Ditemi come sta". La polizia sta analizzando i filmati delle telecamere di videosorgeglianza per studiare con attenzione la dinamica della tragedia.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO