Saldi estivi 2012: tutti i consigli utili per non farsi fregare

Cominciano domani in tutte le regioni italiane i saldi estivi: Le cinque regole d'oro per non essere presi in giro.

saldiestivi.jpg


Arriva l'estate, arrivano i saldi (foto: infophoto). Confcommercio stima una spesa di 248 euro a famiglia nella corsa all'acquisto che domani parte in tutta Italia (tranne Basilicata e Molise dove è cominciata il 2 luglio). Complessivamente, si lasceranno ai negozianti 3,7 miliardi di euro, il 12 per cento del fatturato annuo del settore.


La crisi non mollerà la presa - dallo scontrino medio di 114 euro a persona del 2011 si scenderà a 103 nell'estate 2012 - ma questa sessione di saldi sarà una boccata d'ossigeno per le vendite.

Naturalmente, bisognerà fare molta attenzione - nella concitazione del momento - a non farsi fregare. In particolare, Confcommercio ricorda le cinque regole d'oro.


Cambi: la possibilità di cambiare il capo dopo che lo si è acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme (art. 1519 ter Cod. civile introdotto da D.L.vo n. 24/2002). In questo caso scatta l'obbligo per il negoziante della riparazione o della sostituzione del capo e, nel caso ciò risulti impossibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il compratore è però tenuto a denunciare il vizio del capo entro due mesi dalla data della scoperta del difetto.


Prova dei capi: non c'è obbligo. E' rimesso alla discrezionalità del negoziante.


Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate da parte del negoziante qualora sia esposto nel punto vendita l'adesivo che attesta la relativa convenzione.


Prodotti in vendita: i capi che vengono proposti in saldo devono avere carattere stagionale o di moda ed essere suscettibili di notevole deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo. Tuttavia nulla vieta di porre in vendita anche capi appartenenti non alla stagione in corso.


Indicazione del prezzo: obbligo del negoziante di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.


Ecco infine le date d'inizio e di fine dei saldi estivi nelle regioni italiane:


Abruzzo
7 Luglio - 31 agosto 2012


Basilicata
7 luglio - 8 settembre 2012


Calabria
7 luglio - 31 agosto 2012


Campania
7 luglio - 29 settembre 2012


Emilia Romagna
7 luglio 2012 - 8 settembre 2012


Friuli Venezia Giulia
7 luglio - 30 settembre 2012


Lazio
dal 7 luglio 2012


Liguria
7 luglio 2012 - 30 settembre


Lombardia
iniziano il 7 luglio 2012


Marche
7 luglio - 1 settembre 2012


Molise
7 luglio - 15 settembre 2012


Piemonte
7 luglio - 31 agosto 2012


Puglia
7 luglio - 15 settembre 2012


Sardegna
7 luglio - 8 settembre 2012


Sicilia
7 luglio - 15 settembre 2012


Toscana
dal 7 luglio


Umbria
iniziano il 7 luglio 2012


Valle D'Aosta
7 luglio - 30 settembre 2012


Veneto
7 luglio 2012 - 31 agosto 2012


Trentino Alto Adige
dal 7 luglio 2012


I saldi I saldi I saldi I saldi I saldi


LINK UTILI:
Pre-saldi 2012: il solito cinema all'italiana.


Saldi 2012 Abercrombie: solo on line (almeno).


Saldi estivi: volete comprare a poco impiegando poco tempo? In Giappone ecco specchio hi-tech.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO