Scontri in Egitto: arrestati sette Black Bloc

Venerdì hanno messo a soqquadro il Cairo nella battaglia tra sostenitori e oppositori di Mohamed Morsi.

163412622.jpg


Sette Black Bloc sono stati arrestati in Egitto quali autori dei disordini del Cairo di venerdì scorso. Disordini scoppiati tra sostenitori e oppositori dei Fratelli Musulmani, che hanno portato al ferimento di 105 persone. La notizia arriva dal quotidiano Al Ahram: i sette sono accusati di aver incendiato auto e di aver tentato di uccidere alcuni feriti davanti alla Corte Suprema.


Le persone fermate oggi rimarranno in carcere per almeno due settimane. La procura del Cairo ha disposto poi l'interrogatorio di ulteriori otto testimoni per accertare le responsabilità della battaglia, combattuta con armi quali bottiglie molotov e sassi.

La maggior parte dei feriti sono militanti islamisti, sostenitori del presidente egiziano Mohamed Morsi. La manifestazione di venerdì era stata organizzata dai Fratelli Musulmani, per protestare contro la corruzione nella magistratura egiziana. La polizia alla fine ha arrestato, in tutto, 39 persone.


Le forze dell'ordine hanno riferito che durante la battaglia nel centro della città sono state utilizzate anche armi da fuoco, dirette proprio contro gli agenti che son dovuti intervenire in maniera pesante. 


Foto | © Getty Images

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO