Visita di Papa Francesco a Lampedusa: "Mai più morti in mare, no a globalizzazione indifferenza"

Erano 10mila le persone presenti alla Messa celebrata nel campo sportivo in contrada Arena

173129478.jpg


Si è conclusa intorno alle 13.30 la visita pastorale del Pontefice a Lampedusa. Papa Francesco è ripartito a bordo di un aereo che lo porterà allo scalo di Roma-Ciampino.

Il Papa è arrivato a Lampedusa nella tarda mattinata di lunedì e il programma della visita è stato, su richiesta dello stesso Pontefice sobrio: non ci sono state spese straordinarie e alla visita non erano presenti autorità, tranne il sindaco di Lampedusa Giuseppina Nicolini e l'arcivescovo di Agrigento Franco Montenegro.


Il Pontefice, come da programma, si è imbarcato ed è arrivato via mare sul molo Favarolo, e durante il tragitto ha lanciato in acqua una corona di fiori in memoria di coloro che sono morti nelle numerose traversate della speranza. Ecco uno dei messaggi lanciati da Papa Francesco alla comunità del luogo:


"I migranti morti in mare su quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte è il titolo di un giornale. Quando alcune settimane fa ho appreso questa notizia che purtroppo tante volte si è ripetuta, il pensiero mi è tornato tante volte come una spina nel cuore che porta sofferenza. Perciò ho sentito che dovevo venire qui a pregare e ad aprire le coscienze perché quello che è accaduto non si ripeta. Prima però una parola si sincera gratitudine a voi, abitanti di Lampedusa, ai volontari, alle associazioni, alle forze di sicurezza. Voi siete una piccola realtà, ma offrite un esempio di solidarietà. Grazie!"


Sono state 10mila le persone accorse al campo sportivo in contrada Arena per assistere alla Santa Messa e l'auto su cui il Papa ha viaggiato è stata una Fiat Campagnola messa a disposizione da un abitante di Lampedusa.


Il Pontefice si è scagliato contro "la globalizzazione dell'indifferenza" e si è rivolto agli immigrati musulmani salutandoli con l'espressione dialettale lampedusana 'o' scià', confermando che "la Chiesa vi è vicina nella ricerca di una vita più dignitosa per voi e le vostre famiglie".


Al termine della celebrazione eucaristica il Papa Francesco ha raggiunto la parrocchia di San Gerlando e lì ha incontrato alcuni migranti, un gruppo di cittadini di Lampedusa, il sindaco e il parroco don Stefano.


Intanto questa mattina un'imbarcazione con 166 persone a bordo (tra cui 4 donne) è stata intercettata dalle motovedette della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto a poche miglia dall'isola: i migranti sono stati caricati su due motovedette e sono giunti sull'isola prima dell'arrivo del Papa. Dopo essere sbarcati sul molo Favarolo sono stati accompagnati al Centro di primo soccorso sull'isola.
















Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale Le immagini della visita pastorale


Foto | Getty Images

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO