Pullman giù da un viadotto in Irpinia: 39 morti e 10 feriti

Undici feriti tratti in salvo, tra cui alcuni bambini. Morto il conducente. Tra le possibili cause un guasto ai freni.

















174735864.jpg


Aggiornamento ore 10:48 - Il prefetto di Avellino ha fatto sapere che non ci sono dispersi. Sul corpo dell'autista verrà effettuata l'autopsia per capire se ha avuto un malore al momento dell'incidente.Intanto, sembra che le persone ferite ricoverate ad Avellino non siano in pericolo di vita, mentre due dei cinque bambini che sono stati portati all'ospedale di Napoli sono in condizioni piuttosto gravi.


Aggiornamento ore 8:56 - Il bilancio dei morti sale a 39 persone. 36 salme si trovane nella palestra della scuola media Don Bosco di Monteforte Irpino trasformata in camera ardente, dove i parenti delle vittime sono arrivati per riconoscere i loro cari, anche se ci sono stati casi di malori tra i famigliari sotto choc. Altri due morti si trovano all'ospedale Moscati di Avellino una a quello i Solofra. Ci sarebbe anche un disperso, una persona che era nell'elenco dei partecipanti alla gita, ma che non è ancora stata ritrovata.Intanto la procura di Avellino ha aperto un'inchiesta. Dai primi rilievi sembra che non ci siano segni di frenata, mentre secondo una testimone sarebbe scoppiata la gomma sinistra dell'autobus. Le gomme, in particolare, pare che fossero tutte un po' troppo consumate.


Aggiornamento ore 7:30 - Durante a notte, tra molte difficoltà, sono andate avanti le operazioni di soccorso complicate dal fatto che un guardrail era pericolante e metteva a rischio la vita degli stessi soccorritori. Il bilancio sarebbe di almeno 38 morti (36 già trovati deceduti, due spirati dopo i soccorsi) e 10 feriti. Ora resta da capire la dinamica dell'incidente, le ipotesi sono di un malore o un colpo di sonno del conducente (anch'egli morto) oppure un guasto ai freni. 


Tragedia sulla A16 Napoli-Canosa, domenica sera intorno alle 20: un pullman che trasportava 49 persone è precipitato da un viadotto alto una trentina di metri nei pressi di Monteforte Irpino.


I morti accertati sono ventiquattro, mentre undici persone, tra cui tre bambini, sono state soccorse dai pompieri e risultano solo ferite. All'origine dell'incidente potrebbe esserci un guasto ai freni dell'autobus, che è arrivato a forte velocità addosso a una serie di automobili incolonnate per un rallentamento: dopo averne urtate violentemente alcune, il pullman ha sfondato le protezioni ed è precipitato nel vuoto.

Il veicolo appertiene alla flotta della Mondo Traverl di Giugliano, in provincia di Napoli e stava riportando a Napoli, da Telese Terme in provincia di Benevento, una comitiva di circa quaranta persone, tra cui numerosi bambini.


L'intervento dei vigili del fuoco per recuperare i corpi delle vittime e soprattutto per soccorrere i feriti è stato molto impegnativo, sia per l'arrivo della notte, sia per la difficoltà di raggiungere l'automezzo, finito in un dirupo impervio.


Tra i morti c'è anche l'autista, tra i feriti invece alcuni dei passeggeri delle auto tamponate dal pullman prima della caduta dal viadotto.


Foto | Getty Images

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO