Addio a Tom Clancy: il re dei thriller di spionaggio è morto

Lo scrittore, inventore del genere techno-thriller, aveva 66 anni

Tom Clancy, il re dei thriller di spionaggio, è morto: aveva 66 anni. Il decesso dell'autore è avvenuto la scorsa notte in un ospedale di Baltimora, secondo quanto confermato al New York Times dall'editore

Ha inventato, assieme a Craig Thomas e a Michael Crichton, il genere techno-thriller. Molti suoi libri hanno ispirato film e videogiochi. Tra le sue opere "La grande fuga dell'Ottobre Rosso" (1984): Il libro gli sarebbe stato ispirato, a 29 anni, dalla notizia di una fregata sovietica che in Svezia aveva tentato la diserzione, e in seguito sarebbe stato tratto il film "Caccia a Ottobre Rosso". Ultimo libro di Clancy "Command Authority", in uscita a dicembre 2013.

Per la forte passione, che nutriva fin dall'infazia, Clancy ha tentato la carriera militare, ma il progetto non ha potuto avere un seguito a causa di una forte miopia. Ha però servito nel ROTC della Johns Hopkins University di Baltimora.

Il personaggio forse più conosciuto scaturito dalla fantasia dello scrittore è Jack Ryan (Dr. John Patrick Ryan), la cui carriera nell'amministrazione americana viene descritta in molti dei romanzi. Jack è figlio di Emmet William Ryan, un sottotenente della squadra omicidi della polizia veterano della seconda guerra mondiale, che ha prestato servizio nella 101ª divisione aviotrasportata e combattuto nella Offensiva delle Ardenne. Sua madre, Catherine Burke Ryan, era un'infermiera.

Attraverso i vari libri, Ryan passa da un lavoro di consulente esterno della CIA ad un lavoro molto più prestigioso: diventerà infatti Presidente degli Stati Uniti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO