Washington: uomo si dà fuoco sul National Mall, è deceduto

L'ultimo bollettino medico sembrava aver riacceso le speranze, ma col passare delle ore la situazione è precipitata e i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso.


Non ce l'ha fatta. L'uomo che venerdì si è dato fuoco sul National Mall a Washington è deceduto a causa delle gravissime ustioni riportate. L'ultimo bollettino medico sembrava aver riacceso le speranze - l'uomo era cosciente e respirava autonomamente - ma col passare delle ore la situazione è precipitata e i medici del MedStar Washington Hospital Center non hanno potuto far altro che constatare il decesso.

L'identità dell'uomo non è stata ancora accertata, così come sono ancora avvolte dal mistero le motivazioni che l'hanno spinto ad auto-immolarsi a due passi dalla sede del Congresso americano. La polizia sta procedendo con l'esame del DNA e delle impronte dentali sperando di riuscire a breve a fare chiarezza sull'episodio.

Si dà fuoco sul Mall: ricoverato in gravissime condizioni

Uomo si è dato fuoco

Allarme negli Stati Uniti: un uomo si è dato fuoco sul National Mall, a pochi metri dalla sede del Congresso americano. E' il secondo allarme in due giorni a Washington. Ieri, infatti, una donna - a bordo della sua auto - aveva tentato di forzare le barriere della Casa Bianca, prima di venire uccisa dalla polizia. La ragazza, Miriam Carey, a quanto pare soffriva di depressione post parto. La notizia della nuova allerta è stata riferita da Cnn e Washington Post.

L'uomo è stato successivamente recuperato e ricoverato in ospedale: "E' cosciente e respira autonomamente" hanno detto i vigili del fuoco, ma le sue condizioni restano gravissime.L'uomo è stato successivamente recuperato e ricoverato in ospedale: "E' cosciente e respira autonomamente" hanno detto i vigili del fuoco, ma le sue condizioni restano gravissimo. Accanto a lui, sul National Mall, è stata trovata una tanica di benzina. Sono stati due passanti a spegnere le fiamme, poi un elicottero ha trasportato la vittima in ospedale. Un testimone lo aveva visto mentre si cospargeva il corpo di benzina, per poi appiccare il fuoco.

Il testimone ha raccontato di aver visto l'uomo mentre prendeva un contenitore rosso. Poi mentre si spargeva la benzina sulla testa per darsi fuoco. La zona teatro dell'accaduto è molto frequentata oltre l'orario di chiusura degli uffici. Tantissime persone stavano facendo jogging e si son fermate ad assistere alla scena. Due di loro, come detto, si sono tolte le magliette e con queste hanno cercato di spegnere le fiamme che ormai avvolgevano la vittima dalla testa ai piedi.

Non si conoscono i motivi della protesta. Il National Mall è l'ampio viale monumentale che taglia la capitale Washington tra est e ovest, è lungo tre chilometri e va dal Campidoglio al Lincoln Memorial.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO