Nigeria: battello naufraga nel Niger, 18 morti

Una settimana fa, in un incidente simile erano morte 42 persone e ci sono ancora dieci dispersi.

Tragedia: 18 morti in naufragio

Un battello con a bordo 70 passeggeri è naufragato sul fiume Niger, nel centro della Nigeria. Diciotto persone sono morte, come annunciato dalla polizia, che ha aggiunto come l'imbarcazione fosse "molto vecchia". La settimana scorsa, in un altro incidente avvenuto nella stessa zona, avevano perso la vita altre 42 persone. E dieci corpi sono tuttora dispersi.

In entrambi i casi, i passeggeri erano persone che ritornavano ai rispettivi villaggi dopo la visita a un mercato. In questo periodo, il Niger è spesso soggetto a improvvise tempeste, come quella che ha fatto rovesciare il battello la settimana scorsa. I viaggi sono garantiti da barche che non riescono a sopportare il vento e le onde troppo alte. Da qui, la tragedie.

Come terza causa dei due affondamenti più recenti, c'è l'alto numero di persone che salgono sopra alle imbarcazioni: molte di più di quante ne potrebbe trasportare il battello. Anche il doppio. Un peso eccessivo, dunque, in acque agitate e con mezzi di fortuna. Difficile pensare che nelle prossime settimane non avvengano altri naufragi, con altre vittime.

Negli ultimi anni, molte sono state le alluvioni che hanno colpito la Nigeria. Il Niger è il terzo fiume, come grandezza, in Africa, dopo il Nilo e il Congo. Si estende per 4.200 chilometri e diventa molto pericoloso quando si verificano piogge incessanti. Chi guida questi battelli, cerca di far salire il maggior numero di passeggeri possibile per avere più soldi. Incurante dei rischi.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO