Sigaretta elettronica: dal successo al declino, chiusi 123 negozi in 2 mesi

Sotto accusa sono finite le tasse e la 'pubblicità negativa'

18.00
Il Parlamento Europeo ha inasprito le norme contro il fumo, ma ha respinto la proposta della Commissione di riconoscere la sigaretta elettronica come un farmaco. L'assemblea ha approvato il divieto di vendita ai minori e di pubblicità. Il testo di legge dovrà poi passare all'esame dei rappresentanti dei 28 Stati membri prima di entrare in vigore.

Qualche mese fa si parlava già di 'febbre da e-cig': le sigarette elettroniche sembravano davvero, e letteralmente, sulla bocca di tutti. Ma oggi si inizia a parlare di un vero e proprio declino, vuoi per la 'pubblicità' che ne è stata fatta, vuoi per l'aumento delle tasse.

Ad esempio a Genova ha chiuso il 20-25 per cento dei negozi e a Torino si è passati dal +71,9% (dato riferito al 2012) al -2,4%.

L'Associazione nazionale fumo elettronico (Anafe) ha lanciato l'allarme: il settore in Italia dà lavoro a più di 5mila persone in oltre 3mila punti vendita. Le catene in franchising soprattutto sono moltissime, e si registra un -99% nella richiesta di nuove aperture. In 2 mesi 123 esercizi hanno chiuso i battenti.

I fumatori di sigarette elettroniche, gli svapatori, sono 1,5 milioni. Si tratta del 15% sul totale dei fumatori, ma secondo il ministero dell'Economia per 'colpa' delle e-cig nei primi otto mesi di quest'anno le entrate dell'imposta sui tabacchi sono calate del 6,1%.

Intanto al Parlamento Europeo è scontro aperto tra la commissione Salute, che chiede di equiparare le sigarette elettroniche a un prodotto medicinale e di venderle solo in farmacia (da un certo tasso di nicotina in su), e i partiti (Ppe, liberal-democratici e conservatori) che lottano per il mercato libero.

La situazione in Europa poi è molto confusa: non esiste infatti una norma specifica uguale per tutti i Paesi, e ognuno si regola a suo modo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO