Licio Gelli e la villa sequestrata dalla Guardia di Finanza

L’ex venerabile gran maestro della loggia P2 nei guai per aver provato a sottrarsi al pagamento di imposte.

Brutte notizie per l’ex venerabile gran maestro della loggia P2 Licio Gelli, 94 anni: la Guardia di Finanza sta eseguendo il sequestro preventivo della sua villa sulle colline di Arezzo. Un provvedimento che ha a che fare con un'inchiesta per presunti reati fiscali imputabili all'ex capo della P2. A quanto pare, Gelli è in debito con lo stato e avrebbe tentato di vendere fittiziamente la villa Wanda per non pagare ed evitare il pignoramento.

Licio Gelli è infatti indagato per reati fiscali dalla procura di Arezzo assieme alla moglie, Gabriella Vasile, ai figli Maurizio, Maria Rosa e Raffaello, e assieme anche a un nipote, Alessandro Marsilli. Le tasse non pagate da Licio Gelli e dalla famiglia ammonterebbero a 17 milioni di euro, il reato sarebbe quello di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte.

La villa è quella nota perché, nel 1998, vi furono trovati all'ionterno oltre 160 chili di lingotti in oro. Due fabbricati, per un totale di 32,5 vani, con annessi piscina e locale serra, e da terreni agricoli per una superficie complessiva di 11.150 metri quadrati.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO