Perù: camion precipita in un burrone, 50 morti

Nella zona andina i mezzi pesanti vengono utilizzati vista la carenza di autobus per il trasporto di passeggeri

Tragedia in Perù

Un camion adibito al trasporto di passeggeri è precipitato per 300 metri, in un burrone, in Perù. Nessuno scampo per le 52 persone che erano a bordo del mezzo. Tra le vittime, anche 13 bambini. L'incidente è avvenuto sulla strada che porta da Santa Teresa e Cuzco, sulle Ande. Il governatore della regione Fedia Castro ha spiegato che ultimamente, a causa della carenza di autobus, si è reso necessario l'utilizzo dei camion.

Il mezzo pesante è uscito di strada in un tratto particolarmente pericoloso. I passeggeri stavano tornando da una festa a cui avevano partecipato. Quello di ieri è il terzo incidente simile nella regione andina, con un bilancio complessivo di 80 morti. Secondo il vice procuratore della provincia, nell'ultimo episodio, l'autista del camion era sotto l'effetto di alcolici. E a bordo c'erano per la maggior parte indigeni Quechua, che tornavano da un lungo festeggiamento a base di alcol nel sudest del Paese sudamericano.

Il capitano dei vigili del fuoco, David Taboada, ha comunicato: "Non abbiamo trovato un singolo sopravvissuto. Il veicolo proveniva da una festa a Santa Teresa in cui si era consumato molto alcol". Taboada ha guidato le operazioni di soccorso.

Cuzco si trova a circa 3.400 metri di altezza sul livello del mare ed è il capoluogo della regione omonima. Nell'impero Inca, Cuzco era la capitale e nel 1983 l'Unesco ha dichiarato la cittadina patrimonio dell'umanità. Ancora oggi, viene considerata la capitale storica del Perù.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO