Trenitalia Frecciarosa: la salute delle donne viaggia solo in Business

L'iniziativa di Trenitalia dedicata alle donne (in business), per il mese della prevenzione

Ottobre, a livello mondiale, è il mese scelto per la sensibilizzazione nei confronti di una malattia, il cancro al seno, che in Italia purtroppo colpisce ancora 45mila donne ogni anno.

Trenitalia non ha voluto essere da meno, e ha lanciato l'iniziativa 'Frecciarosa': fino al 31 ottobre (esclusi sabati e domeniche) sarà possibile chiedere una consulenza ai medici volontari di IncontraDonna, un'associazione onlus che tratta temi legati alla salute della donna. Attenzione però.

I medici non saranno sui treni regionali, sui Passanti Ferroviari, sulle tratte più frequentate da donne di qualsiasi estrazione sociale. Saranno sui treni ad alta velocità Frecciarossa, e nello specifico


"nel 1° Salottino Business della carrozza 3 sui seguenti due Frecciarossa:
Frecciarossa 9614 fra Roma e Milano (ore 09:00-11:55)
Frecciarossa 9639 fra Milano e Roma (ore 15:00-17:55)"

Nella carrozza business. Eppure nell'immagine scelta per il progetto, si è cercato di rappresentare tutte le categorie di donne. Ma, a quanto pare l'iniziativa si rivolge soltanto alle donne in carriera.

Che, ovviamente, avranno un gran bisogno anche di farsi ritrarre in foto da un "fotografo professionista" (lui almeno sarà in "tutte le carrozze, escluso Executive, Area Silenzio Business e Salottini Business"), di chiedere "consigli o un ritocco di make up prima dell'arrivo" ad una consulente di bellezza, o dei "consigli di "stile" di una fashion blogger.

Ah, beh, magari l'iniziativa non è rivolta solo le donne in carriera. Ci sono le offerte di Trenitalia che permettono tariffe convenienti per tutti.

Come quella dell'anno scorso, la promozione 2×1: le donne al di sopra dei 12 anni potevano viaggiare gratis se accompagnate da una persona che pagava il prezzo ordinario del biglietto (perchè le donne vanno accompagnate. Se sei single o ti piace viaggiare da sola, nessuna offerta speciale).

Nell'edizione speciale de La Freccia, il mensile a distribuzione gratuita di Ferrovie dello Stato, le parole 'diritti, 'pari opportunità' compaiono. Ma all'atto pratico la sensazione è che così non si riuscirà mai ad uscire dagli sterotipi.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO