Rave party nel Salento: morta la ragazza in coma da domenica

Non ce l'ha fatta la 22enne ricoverata all'ospedale Vito Fazzi di Lecce

Dalila Coluccia, la ragazza di 22 anni, originaria di Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme, ricoverata in coma nel reparto di Rianimazione del 'Vito Fazzi' di Lecce dopo aver assunto un mix di alcol ed anfetamine, durante un rave party, è stata dichiarata morta. Era in ospedale da domenica, ed era stata ritrovata solo all'alba grazie ad una telefonata anonima.

Le sue condizioni erano subito apparse gravi ai soccorritori. Il portavoce dell'Asl ha fatto sapere che la dichiarazione dei medici per l'avvenuto decesso arriverà nel tardo pomeriggio: in mattinata è stata attestata la mancanza di attività cerebrale, e si è insediata la commissione che dovrà monitorare la situazione per sei ore. Solo dopo la dichiarazione di morte si potranno eventualmente avviare le procedure per valutare se sia possibile effettuare la donazione degli organi.

Intanto le indagini condotte dalla Squadra Mobile proseguono, anche se sarà difficile risalire sia a chi ha organizzato l'evento sia a chi possa aver venduto gli stupefacenti alla giovane.

Il rave si era svolto lo scorso fine settimana in una masseria abbandonata tra Lecce e la marina di Torre Chianca.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO