Manifestazione degli antagonisti a Roma, fermati 5 black bloc francesi

Trovato anche un furgone pieno di manganelli, stati e biglie di vetro.

Roma vive giornate di tensione tra scioperi e manifestazioni. Oggi i lavoratori di sportelli pubblici e trasporto hanno incrociato le braccia, anche se almeno per quanto riguarda la metropolitana e gli orari serali, vista anche la presenza in città dei tifosi per la partita Roma-Napoli, il sindaco Ignazio Marino ha raggiunto un accordo con i sindacati per limitare lo sciopero. Intanto in centro c'è stata la manifestazione dalle 10 di questa mattina, ma l'evento che preoccupa di più le forze dell'ordine è il corteo di domani, tanto che in Campidoglio sarà allestita un'unità di crisi in costante contatto con il Viminale, mentre molti commercianti, soprattutto in via Merulana, preferiscono restare chiusi per evitare danni.

Per quanto il corteo di domani dei movimenti che si battono per il diritto all'abitare, i No Tav e No Muos sia organizzato con intenti pacifici, c'è il rischio che si infiltrino individui che non hanno nulla a che fare con i temi della protesta, ma che sono abituati a creare disordine.

Gia oggi sono stati fermati cinque black bloc francesi di età compresa tra i 20 e i 40 anni che hanno già precedenti per turbative dell'ordine pubblico sia in Italia sia all'estero e per loro è stato subito disposto l'allontanamento dal territorio nazionale con accompagnamento alla frontiera.

L'allarme era scattato anche a Ponte Casilino - Pigneto dove sono stati avvistati gruppetti di giovani, in alcuni casi incappucciati, ma quando sono arrivati i carabinieri con alcuni blindati e un elicottero si erano già dileguati.
Intanto è stato trovato un furgone in viale Regina Elena, vicino all'Università La Sapienza, con all'interno manici di piccone, manganelli retrattili, biglie di vetro e sassi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO