Iraq: serie di autobomba a Bagdad, almeno 39 morti

Almeno sei gli ordigni deflagrati e che hanno preso di mira centri commerciali e parcheggi.

Autobomba in diversi quartieri

Domenica tragica a Bagdad, capitale dell'Iraq. Una serie di esplosioni, causate a quanto pare da autobomba, hanno causato la morte di almeno 39 persone. Lo hanno fatto sapere fonti della polizia e ospedaliere. Le deflagrazioni sono avvenute in varie zone di Bagdad. Sei le vetture saltate in aria in cinque quartieri a maggioranza sciita. Ci sarebbero almeno una cinquantina di feriti.

Quattro poliziotti hanno riferito che le bombe, posizionate dentro le auto in sosta, hanno preso di mira aree commerciali e parcheggi. Le zone più colpite risultano il quartiere di Shaab, nel nord, di Abu Dshir, nel sud, e di Nahrwan, nel sudest. Ogni esplosione ha ucciso sei persone. Altri ordigni hanno colpito i quartieri di Mashtal, Baladiyat, Ur, Sab al-Bor e Hurriyah.

La Bbc ha reso noto che le bombe sono esplose tutte e sei nel giro di mezz'ora: attacchi ovviamente coordinati tra loro. Centinaia di persone, circa 600 secondo alcune stime, sono morte in Iraq in diversi attentati da ottobre; a settembre, secondo stime delle Nazioni Unite, c'erano stati almeno mille morti e duemila feriti in attentati terroristici.

Dal 2008, anno di violenti scontri settari, è la peggiore ondata di violenza nel Paese. Spesso gli attentati sono stati attribuiti a militanti sunniti, in un quadro di forte tensione fra la minoranza sunnita, egemone ai tempi di Saddam Hussein, e l'attuale governo che è invece a guida sciita.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO