È morto Lou Reed

Il cantante, 71 anni, aveva subito un trapianto nello scorso maggio

Lou Reed è morto quest’oggi all’età di 71 anni. Nello scorso maggio il cantante americano aveva subito un trapianto di fegato e in settembre era stato ricoverato per alcuni problemi fisici.

Nato a Brooklyn nel 1942, da una famiglia ebraica e benestante, Lou Reed fonda i Velvet Underground nel 1966, insieme a John Cale, a Sterling Morrison e a Mo’ Tucker. Il gruppo è inglobato nella factory di Andy Warhol che finanzia il primo album The Velvet Undergound & Nico del 1967 che contiene canzoni come Heroin e Sunday Morning che permettono alla band e al suo frontman di affermarsi come il gruppo più innovativo della scena musicale newyorchese.

Negli anni Settanta Lou Reed lascia la band e tenta la carta sista inizado cn un mezzo fiasco. Ma già dal secondo disco il suo successo diventa planetario: Walk on the Wild Side.

Come solista la sua carriera da solista si è chiusa con l’album Hudson River Wind Meditations del 2007, ma ha continuato a collaborare con diverse band fra cui The Killers, Gorillaz e Metallica. Proprio con quest'ultima band ha registrato, nel 2011, il suo ultimo album: Lulu.

Personalità eclettica e aperta anche ad altre arti, Lou Reed ha partecipato ad alcuni film come Così lontano, così vicino e Palermo Shooting di Wim Wenders, Blue in the Face di Wayne Wang e Lulu on the Bridge di Paul Auster.

Dal 2008 era sposato con Laurie Anderson, cantante e artista alla quale era legato da diversi anni.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO