Pechino, auto in fiamme a piazza Tienanmen: 5 morti e almeno 38 feriti

Auto in fiamme all'ingresso della Città Proibita, alcuni testimoni parlano di un'esplosione: evacuata la piazza

Aggiornamento 12:13 - Mentre le autorità pechinesi non rilasciano ulteriori informazioni su quanto accaduto alle 12 (ora locale) di Pechino, la Polizia ha fermato una troupe della BBC inglese che si era recata sul posto. Intanto l'agenzia ufficiale Xinhua da la conta delle persone coinvolte:


Il quotidiano South China Morning Post invece ha ricostruito, almeno in parte, la dinamica dell'incidente:

[embed1]

Aggiornamento 11:25 - Sarebbero, secondo fonti ufficiose, quattro i morti in seguito all'incidente verificatosi a Pechino, con l'esplosione di un auto entrata nell'area pedonale di piazza Tienanmen. L'auto, una jeep, sarebbe partita a 400 metri dalla piazza e ha percorso un passaggio pedonale che conduce all'ingresso principale della Città Proibita: lungo il percorso ha ferito, travolgengoli, una decina di turisti e alcuni agenti di polizia, secondo una dichiarazione comparsa sul microblog della polizia di Pechino. Il veicolo si sarebbe poi schiantato contro un muro della Città Proibita ed avrebbe quindi preso fuoco; secondo indiscrezioni sul posto sarebbero stati fermati due giornalisti di AFP intenti a fotografare e riprendere il tutto.
Secondo il quotidiano cinese South Metropolis Daily uno dei morti sarebbe straniero mentre la Farnesina ha fatto sapere che non ci sarebbero italiani coinvolti. Tutte le tracce del'incendio e la carcassa della macchina sono state rimosse dalle autorità di Pechino, che non hanno altri "elementi utili" da dare alla stampa.

Una delle piazze più famose al mondo, piazza Tienanmen a Pechino, è stata evacuata poco fa a causa di un'esplosione che avrebbe incendiato un auto, proprio all'ingresso della Città Proibita: secondo quanto riferito dall'agenzia stampa ufficiale cinese Nuova Cina un'automobile sarebbe andata a fuoco, per cause ancora non chiare: entrata nella piazza, uno dei luoghi più sorvegliati di Pechino, facendosi largo tra la folla, l'auto in fiamme avrebbe causato anche la morte di tre persone.

Il fatto sarebbe avvenuto alle ore 12 locali (le 5 in Italia): alcuni testimoni riferiscono di aver sentito un'esplosione prima dello sviluppo delle fiamme, mentre altri smentiscono questa versione; il guidatore e due passeggeri dell'automobile sono morti: alcuni turisti e agenti di polizia risultano feriti. La vecchia città imperiale è meta ogni giorni di migliaia di persone. Secondo il Corriere della Sera ci sarebbero almeno 11 feriti, tra cui un bambino. L'auto, un Suv, ha travolto una barriera di sicurezza all'esterno dell'entrata principale della Città Proibita e ha investito varie persone, tra turisti ed agenti di polizia, che erano sul marciapiede.

Le foto scattate dai turisti sono già state rimosse dalla censura cinese del web e la piazza letteralmente sigillata: la polizia ha chiuso la grande via Changan che attraversa la piazza da Est a Ovest e la fermata della metropolitana sul lato Est, poi anche la seconda fermata, quella sul lato occidentale della piazza e la stazione di Qianmen, sul lato Sud. Secondo vari media, meno ufficiali, potrebbe essersi trattato di un clamoroso atto di protesta, magari un episodio di immolazione, anche se le notizie sono ancora molto confuse.

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO