Terremoto 29 dicembre 2013: sciame sismico a Gubbio

Nella notte uno sciame sismico avvertito nella provincia di Perugia, tra i comuni di Gubbio e Pietralunga.


Scosse di terremoto questa notte in Umbria, come accade ormai da giorni, avvertite tra la provincia di Perugia e di Pesaro Urbino, nelle Marche, a partire dalle 21.28 di ieri.

Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il primo sisma ha avuto un'intensa pari a 2,1 gradi della scala Richter, con epicentro localizzato in un’area a dieci chilometri dal comune di Gubbio, a una profondità di 8,4 chilometri.

Poco dopo, alle 23.40, un’altra scossa lievemente più forte stata registrata nella stessa area: magnitudo 2.3 della scala Richter e profondità di 8,5 chilometri. Nella notte, poi, altre tre scosse a distanza ravvicinata, più forti delle precedenti.



Alle 2.56 la terra è tornata a tremare a 7,8 chilometri di profondità con un’intensità di 3.3 della scala Richter. Poi ancora alle 4.46, profondità simile e magnitudo 2.4 e pochi minuti dopo, alle 4.50, ancora una scossa, più forte: magnitudo 3.3 della scala Richter e una profondità di 8.2 chilometri.

Lo sciame sismico è stato avvertito chiaramente dalla popolazione dell’area - in modo particolare a Gubbio (PG) e Pietralunga (PG), ma anche a Apecchio (PU), Cantiano (PU), Piobbico (PU), Montone (PG) e Scheggia e Pascelupo (PG) - e per fortuna non sono stati registrati danni a cose o persone.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO