Belgio: un drone per impedire di copiare in aula. Ma è una bufala

La bufala del drone che controlla gli studenti in classe.

Belgio: un drone per controllare gli studenti durante il compito in classe. La notizia diventa presto succosa per le colonnine destre dei giornali nostrani.

Tipo Repubblica.it.

Repubblica.it la bufala del drone in aula

Che, senza porsi alcun dubbio scrive:

«Avete mai sbirciato sul foglio del vostro compagno di banco per risolvere un compito o scoprire le risposte giuste di un test? Alcuni studenti in Belgio non potranno più farlo: un drone controllerà dall'alto gli allievi "copioni"»

La notizia è davvero strana. In effetti, il video, in Olandese, realizzato dagli studenti della scuola belga Thomas More è girato come un servizio da tg che illustra il funzionamento del drone mente gli studenti sono al lavoro. Il docente, invece di dover girare fra i banchi, può manovrare il drone con un telecomando e controllare le immagini su un tablet.

Fra i commenti sul sito del giornale romano qualche utente solleva dubbi. E in effetti, bastava una ricerca sul web per accorgersene.

Bene fa dunque il blog BufaleUnTantoAlChilo a svelare subito la cosa.

Il video è un esperimento voluto dal docente di comunicazione della scuola, Peter Van Edom, ispirato a sua volta da un'altra bufala: la trovata pubblicitaria di Amazon (consegna coi droni) che era diventata a sua volta notizia a dicembre.

Tant'è, in molti – non solo in Italia – ci hanno creduto. Eppure, spiegano gli studenti della scuola al giornale belga HLN,

«Pensavamo che in molti si rendessero conto che è uno scherzo».

I difetti? Be', per esempio il drone fa troppo rumore. Fa volar via i fogli del compito in classe. E' pericoloso se usato con persone sotto.

E poi, francamente, è totalmente antieconomico.

Il plauso va dunque al professor Van Edom, agli studenti della scuola e al loro bel mockumentary.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 107 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO