Treno intercity deragliato in Liguria, sequestrata la scatola nera

La caduta di una frana fra Andora e Cervo ha fatto deragliare il treno, ferendo i due macchinisti. Illesi i 200 passeggeri, ma la linea è bloccata

Aggiornamento venerdì 21 febbraio, ore 18:39 - E' stato disposto il sequestro probatorio della scatola nera del treno Intercity 660, deragliato il 17 gennaio scorso a Capo Rollo di Andora in provincia di Savona: il provvedimento è stato firmato dal sostituto procuratore di Savona, Ferro, ed è stato deciso in seguito ad un ultimo sopralluogo dei tecnici della procura, che hanno concluso i rilievi sul posto questo pomeriggio.

La scatola è stata consegnata ai tecnici di Trenitalia.

Deraglia treno nell’imperiese: "Opera dell'uomo"

Aggiornamento sabato 18 gennaio, ore 13:22 - La frana che ha causato il deragliamento del treno tra Andora e Sanremo è in continuo movimento: la pioggia incessante e le continue difficoltà stanno rendendo complesse le operazioni di messa in sicurezza della frana, che potrebbe collassare sul treno da un momento all'altro, facendolo precipitare in mare.

Negli ultimi giorni solo in Liguria sono ben 100 le frane calcolate dalla Protezione Civile, e circa 200 sfollati: una regione che si sta praticamente sgretolando da sola, come fosse un enorme smottamento che punta verso il mare. Lo stato di allerta diramato dalla Protezione Civile è stato prorogato fino alle 15 di domani pomeriggio.

Nel frattempo il procuratore capo di Savona, il dott. Francantonio Granero, ha effettuato questa mattina un sopralluogo sui binari interessati dalla frana di ieri, che ha fatto deragliare il treno intercity di Ferrovie dello Stato:

"L'impressione che ho avuto sorvolando il luogo del deragliamento è che ci troviamo di fronte non all'opera del fato ma dell'uomo."

ha detto il procuratore savonese, informando che la procura ha aperto un'inchiesta per verificare le autorizzazioni delle villette costruite sulla ferrovia e sul fronte della frana.

aggiornamento 15:06 - In mattinata è stata riaperta l'Autostrada dei Fiori chiusa ieri sera tra Andora e Sanremo e il tratto dell'Autofiori fra Sanremo e Taggia dell'autostrada A10, dopo la chiusura di questa mattina per l'allagamento di una galleria in direzione di Genova. Si consiglia comunque la massima prudenza perche' proseguono piogge sparse anche a carattere violento. Oltre 100 gli sfollati in via precauzionale a Levante e Ponente. A Genova, dove il livello d'allerta è 1, preoccupano le vasche dei percolati della discarica di Scarpino che già ieri hanno tracimato.

Allagamenti di box e scantinati sono segnalati ad Albenga dove sono stati completamente allagati i sottopassi ferroviari, Alassio e Ceriale. Alcuni volontari sono al lavoro nella piana di Albenga per alcune serre allagate. Nella notte il fiume Centa ha superato la soglia della piena straordinaria, mentre a Ceriale è esondato un torrente. Chiuso il Ponte Rosso e il Ponte di Bastia. Livelli di guardia anche per il Maremola a Pietra Ligure e per il Varatella a Borghetto Santo Spirito. I sindaci di 19 comuni del savonese hanno disposto, con apposite ordinanze, la chiusura delle scuole. Frane e allagamenti hanno interessato tutta la costa e l'entroterra imperiese.

aggiornamento ore 15:00 - Il locomotore e un vagone dell’Intercity 660 Milano-Ventimiglia sono deragliati fra Andora, nel savonese, e Cervo, in provincia di Imperia, a causa del crollo di una parete rocciosa. L’incidente, nel quale sono rimasti feriti in modo non grave i due macchinisti, è avvenuto in un tratto a binario unico ed è una delle conseguenze dell’ondata di maltempo che sta colpendo la Liguria in queste ore.

I circa 200 passeggeri presenti sul treno al momento dell’impatto sono rimasti illesi. La linea Italia-Francia è attualmente bloccata: Trenitalia ha organizzato alcuni pullman sostitutivi per garantire la prosecuzione dei servizi ma non è ancora in grado di prevedere quando la linea potrà essere ripristinata.

Ma non è soltanto l’incidente avvenuto nella Riviera di Ponente a mettere in ginocchio i trasporti della Liguria. In mattinata numerosi ritardi nella circolazione ferroviaria sono stati segnalati su tutta la rete regionale: sulla linea Genova-La Spezia la circolazione è stata rallentata (con ritardi di 45 minuti) a causa di forti infiltrazioni d’acqua all’interno di una galleria tra La Spezia e Corniglia. Un’altra frana di minore entità è avvenuta fra Alassio ed Andora.

La situazione maggiormente critica è proprio nell’imperiese dove l’Autostrada dei Fiori è stata chiusa e poi riaperta a causa degli allagamenti.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO