In Russia una morte prematura su quattro a causa della vodka

Un russo su quattro muore prima dei 55 anni a causa dell’abuso di alcolici

Il 25% dei russi muore per abuso di vodka. Secondo uno studio pubblicato sull’ultimo numero di The Lancet un maschio su quattro, in Russia, muore a prematuramente (prima dei 55 anni) a causa di un eccessiva assunzione di alcool. Nella percentuale sono comprese le malattie legate all’abuso di alcolici ma anche i suicidi, gli incidenti stradali e le risse provocato in modo diretto o indiretto dall’alcool.

L’indagine è stata condotta fra il 1999 e il 2008 su di un campione molto ampio di cittadini russi di Barnaul, Byisk e Tomsk: il 35% di color che bevevano più di tre bottiglia a settimana sono deceduti prima dei 55 anni, contro il 16% di color che bevevano meno di una bottiglia. L’aspettativa di vita in Russia è di 64 anni, una fra le cinquanta più basse del mondo, e la correlazione con l’abuso di alcool sembra essere un dato assodato.

A confermare il rapporto di causalità fra leggi proibizioniste e diminuzione della mortalità degli ultimi trent’anni. Quando Michail Gorbaciov, nel 1985, proibì la vendita di vodka prima dell’ora di pranzo, questa restrizione portò, negli anni seguenti, a una riduzione di un quarto sia nel consumo che nella mortalità prematura. Nel 1991, con il crollo dell’Unione Sovietica, le restrizioni decaddero e sotto la presidenza di Boris Eltsin (leader che ebbe numerosi problemi di salute dovuti all’abuso di alcolici) il tasso di mortalità giovanile raddoppiò.

Nel 2006 Vladimir Putin impose una nuova stretta sulla vendita, innalzando le tasse sugli alcolici: negli ultimi otto anni il consumo è sceso di un terzo e la percentuale di uomini morti prima dei 55 anni è scesa di otto punti percentuali passando dal 37 al 25%.

Gli autori dello studio, coordinato dal professor David Zaridze, hanno sottolineato come la vodka sia più pericolosa di altri alcolici perché la percentuale di etanolo è superiore. Non è tanto l’elevato consumo annuo di vodka (20 litri pro capite) a spiegare la mortalità, quanto l’abitudine a ubriacarsi per giorni fino allo svenimento.

Via | Lancet

Video | Youtube

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO