Siria: raid aereo su Aleppo, 85 morti

Bombardamenti dell'aviazione lealista con barili esplosivi. Tra le vittime ci sono anche dieci bambini.

Non si fermano le violenze in Siria, in particolare ad Aleppo, sotto assedio dei fedelissimi al presidente ormai da mesi. Il raid aereo dell'esercito siriano sulla città - barili imbottiti di esplosivo lanciati sui quartieri orientali della città, controllati dai ribelli - ha visto un bilancio di 85 morti, tra cui 65 civili. Secondo l'Osservatorio siriano dei diritti umani, hanno perso la vita anche dieci bambini.

Tra lee altre vittime "ci sono dieci ribelli del Fronte al-Nusra, affiliato ad al Qaeda, e dieci sconosciuti". L'Osservatorio aggiorna il bilancio dei morti dall'inizio del conflitto: sono 136mila. Nell'ultimo mese, siamo a quota 6 mila. Le vittime non identificate sono invece 2.824. Rahmane ha così descritto l'ultimo raid: "Quarantasei civili si sono trasformati in martiri. Sono stati lanciati barili pieni di esplosivo da elicotteri dell'esercito su alcuni quartieri orientali di Aleppo".

Unione Europea, Stati Uniti e Lega Araba hanno condannato l'uso di queste armi, Human Right Wathc le ha definite "illegali". A dicembre, il Consiglio di sicurezza dell'Onu aveva espresso la sua "indignazione di fronte ai raid aerei del governo siriano, in particolare quando vengono utilizzate armi pesanti come i 'barili di esplosivo'". L'Ong siriana fa notare che, nonostante le condanne internazionali, il governo ha proseguito questi raid quasi quotidianamente su Aleppo.

Questa mattina, secondo testimoni, ci sono stati intensi scontri armati tra ribelli e forze lealiste nella regione sudoccidentale di Qunatyra, vicino alle Alture del Golan, occupate da Israele. Fonti locali aggiungono che gli insorti hanno costretto alla ritirata l'esercito di Damasco dal villaggio di Ayn al Abed. L'aviazione del regime ha però risposto con bombardamenti di barili esplosivi. Altri combattimenti sono segnalati più a nord, tra la diga Kudana e il lago Bariqa, a pochi chilometri dalla linea di separazione tra il territorio siriano e l'area controllata dalla missione Onu.

Aleppo bombardata

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO