Prime pagine di oggi, venerdì 7 febbraio 2014

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, venerdì 7 febbraio 2014

11

A Sochi iniziano le Olimpiadi invernali, con un peso notevole anche in campo politico, ma uno sguardo d’orizzonte sulle prime pagine dei quotidiani sembra dimostrare come i giornali italiani abbiano ben altro a cui pensare. Emblematica è la prima pagina de La Stampa che apre con Governo, Renzi prende tempo, dando grande spazio alla politica interna e mettendo a centro pagina un’immagine della guida alpina sepolta da una valanga a Cervinia. Sulla prima pagina si parla di Ucraina, di acquisti online, dell’Italia farmaco-dipendente e della Coca Cola in cialde, senza alcun cenno ai Giochi olimpici.

Prime pagine venerdì 7 febbraio 2014

La Repubblica titola Renzi apre al dopo-Letta e nel taglio medio, Olimpiadi, scontro Onu-Russia sui diritti gay. Su Avvenire l’apertura è Governo e riforme: due settimane decisive, titolo che diventa Renzi licenzia Letta su Il Giornale. Il quotidiano di Sallusti attacca il presidente del Senato, “L’udienza continua” Così Grasso povero untorello, fa ancora il pm. Per L’Unità il governo è “fermo al bivio” e le Olimpiadi diventano “i Giochi pericolosi di Putin”. Il Messaggero dà spazio alla Buca capitale, ovverosia al dissesto delle strade romane e sottolinea le riduzioni sulle Rc auto.
Libero apre con Come bloccare i rincari sulla casa e a centro pagina lancia la nuova produzione editoriale di Giampaolo Pansa con la consueta eleganza: Vi racconto le porcate della Resistenza.

È sufficiente la prima pagina del Corriere dello Sport per misurare il provincialismo della stampa nazionale di fronte ai grandi eventi internazionali: le Olimpiadi (su L’Equipe a tutta pagina) finiscono nel taglio basso, mentre la notizia del giorno su cui puntare è la panchina a rischio di Mazzarri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO