Sochi 2014, Cosacchi aggrediscono le Pussy Riot (Video)

Ancora un’aggressione ai danni delle Pussy Riot, in queste ore a Sochi per protestare contro il presidente Vladimir Putin.

Nuova aggressione delle forze dell’ordine, oggi a Sochi, ai danni di sei componenti delle Pussy Riot. A poche ore dall’arresto lampo di ieri, le giovani sono tornare a protestare nei pressi del villaggio olimpico scatenando l’ira dei Cosacchi, chiamati a supporto della sicurezza in occasione delle Olimpiadi.

L’aggressione, prontamente denunciata su Twitter da Nadezhda Tolokonnikova e Maria Alyokhina, entrambe finite in manette ieri, è stata documentata dalle videocamere delle persone presenti. Le immagini parlano da sole e non lasciano spazio all’immaginazione: fruste e spray al peperoncino, ma anche qualche calcio, pugno e tanti spintoni.

La polizia, come sottolineato dalle stesse Pussy Riot, è rimasta a guardare, lasciando ai Cosacchi totale libertà di azione.

Nessuno è stato arrestato e denunciato in seguito all’episodio.

Arrestate due componenti delle Pussy Riot. Rilasciate qualche ora dopo

15.25 Le due componenti delle Pussy Riot sono state rilasciate dalla polizia russa.

-

Due componenti della band punk rock delle Pussy Riot sono state arrestate poco fa a Sochi. Lo dice uno scarno comunicato stampa della Associated Press, senza ulteriori approfondimenti.

Qualcosa di più si può ricavare su Twitter: le due Pussy Riot Maria Alyokhina e Nadezhda Tolokonnikova sarebbero state arrestate assieme ad alcuni attivisti e giornalisti mentre, a Sochi, stavano cercando di girare un video musicale anti-Putin intitolato "Putin ti insegnerà ad amare la patria".

L'accusa nei loro confronti è però di furto, secondo quanto scritto da Nadezhda su Twitter. L'arresto è avvenuto a circa 30 chilometri dal villaggio olimpico. Il gruppo punk nei giorni scorsi aveva annunciato iniziative per boicottare i giochi Olimpici di Sochi.

Un tweet di Maria Alyokhina

in aggiornamento

Occupy Wall Street Protests Pussy Riot Conviction

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO