Stona al karaoke, cantante pugliese picchiato a Fabriano

Rinviati a giudizio i due giovani che l'hanno aggredito

Si trovava con alcuni amici al Blues Bar di Genga, a Fabriano, e ha pensato bene di partecipare al karaoke. Lui, Flavio Centurione, di lavoro fa il cantante di piano bar, ma quella sera era nel locale come semplice cliente, per rilassarsi in compagnia. Di certo non si aspettava che la sua esibizione sul palco gli sarebbe costata un'aggressione e 70 giorni di prognosi.

Il fatto è avvenuto il 5 marzo del 2011, ma solo ora si è arrivati a processo e il cantante di origini pugliesi si è presentato come parte civile contro i due aggressori, due ragazzi di 23 anni originari di Caserta e Benevento. E paradossalmente dietro l'aggressione ci sarebbero anche motivi "territoriali", visto che il cantante racconta di aver ricevuto anche insulti per le sue origini pugliesi.

"Bravo pugliese, vieni da Manfredonia? Torna a casa da solo o ti ci mandiamo con l'ambulanza", avrebbero urlato i due giovani, alticci, all'indirizzo dell'artista, la cui unica colpa era quella di essere salito sul palco per partecipare al karaoke assieme agli amici. Terminati alcuni pezzi pop – non è dato sapere quali fossero le canzoni incriminate – il cantante è sceso dal palco e i due ragazzi gli si sono avvicinati, con la scusa di volersi congratulare. Ma invece dei complimenti sono partiti prima gli insulti, poi gli spintoni e infine un pugno sul viso.

Il cantante – che ha anche un canale Youtube su cui è possibile giudicare se sia stonato o meno – è finito in ospedale con 70 giorni di prognosi e una contusione al viso, trauma cranico commotivo, contusioni alle gambe e una ferita all'arcata sopraccigliare sinistra. Il processo è stato rinviato al prossimo 13 ottobre.
karaoke

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO