Caltagirone (Catania), vigili urbani costretti a fare l'autostop

La crisi e la malagestione nel comune siciliano

Anche questo succede in Italia: i vigili urbani di Caltagirone, in provincia di Catania, sono costretti a fare l'autostop per lavorare. La storia, illustrata dal quotidiano La Sicilia e dal Corriere del Mezzogiorno, è l'ordinario racconto delle difficoltà che capitano quando nelle casse del Comune mancano i soldi. Colpa della crisi o della malagestione.

La mancanza di fondi ha significato, per le auto dei vigili urbani, il mancato rinnovo dell'assicurazione. E quando in centrale è arrivata la chiamata per un ciclista investito da una vettura, non si sapeva come arrivare sul posto, senza mezzi a disposizione.

La soluzione trovata è quella più banale: l'autostop. Per l'occasione a dare il passaggio ai vigili è stata una volante della Polizia di Stato.

caltagirone

Dal Comune al momento arriva solo una sconfortata dichiarazione: "Ci sono problemi di cassa che speriamo di risolvere al più presto – dice l'assessore alla Polizia municipale Giuseppe Marranzano - per fare in modo che gli agenti possano lavorare al meglio".

Caltagirone, circa 40mila abitanti, è dal 2002 Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, con bellezze testimoniate dal video in alto. Un bene protetto dall'Unesco ma non dai vigili urbani.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO