L'infermiera di Kiev Olesya Zhukovska è viva

Colpita da un proiettile al collo durante gli scontri. Ma si è salvata.

Aggiornamento 21 febbraio, ore 12:55 - E' viva Olesya Zhukovska, è viva e lo dice su Twitter, dopo che ieri un suo messaggio aveva raggelato il sangue dei cinguettatori di tutto il mondo.

"Sono viva! Grazie a tutti quelli che mi hanno sostenuta e che hanno pregato per me"

ha scritto alle 12.30 di oggi la giovane ucraina.

L'infermiera di Kiev che "muore" in diretta su Twitter

Gli scontri in Ucraina si stanno aggravando di ora in ora e il bilancio delle vittime potrebbe aver raggiunto addirittura quota 100 morti. Una storia raccontata, come sempre avviene negli ultimi anni, in diretta sui social network. Il tweet che però è apparso oggi sul profilo Twitter di un'infermiera ucraina di 21 anni ha monopolizzato subito l'attenzione, c'era scritto solo: "Muoio".

La ragazza è stata infatti colpita al collo da un proiettile nel caos della piazza di Kiev in cui gli scontri tra polizia e manifestanti non accennano a placarsi. Indossava un caschetto e una maschera per proteggersi dai lacrimogeni, e una maglietta della Croce Rossa. È stata ritratta sempre su Twitter subito dopo il ferimento.

E però, fortunatamente, la ragazza non è morta. Trasportata in ospedale, è stata operata sul momento. Operazione che è andata a buon fine, come ha confermato una sua amica, V. Bogyslavska sempre su Twitter: "Olesya è viva, di sicuro. L'operazione è andata bene".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO