Tunisia: si schianta aereo con malati, 11 le vittime

Il velivolo, un Antonov, proveniva dalla Libia. Il pilota è riuscito a evitare che l'aereo cadesse sulle case.

Grave incidente aereo nei pressi di Tunisi. Nella notte, un aereo militare libico - che trasportava malati - si è schiantato a sud della capitale tunisina. Nell'incidente, sono morte tutte le 11 persone che erano a bordo. L'Antonov 26 è caduto in una zona rurale a Grombalia, nella regione di Nadel, 60 chilometri a sud di Tunisi. Oltre ai sei membri dell'equipaggio, sul velivolo c'erano alcuni malati con i loro accompagnatori.

L'aereo li stava trasferendo a Tunisi, dove avrebbero ricevuto assistenza medica. Questa è diventata ormai una prassi: dopo la fine del regime di Muammar Gheddafi, molto malati libici si fanno curare in Tunisia o in altri Paesi vicini. L'11 febbraio scorso, un aereo militare algerino si era schiantato contro una montagna, in Algeria, a causa del maltempo. Il bilancio era stato molto più grave, con 77 vittime.

"L'aereo è caduto all'1.30 del mattino. Undici persone erano a bordo: tre medici, due pazienti e sei membri dell'equipaggio", ha detto il portavoce della protezione civile tunisina, Mongi El Kahdi. A quanto pare, il pilota dell'Antonov avrebbe tentato un disperato atterraggio di emergenza nella zona agricola senza riuscirci. Lo riferisce l'agenzia stampa ufficiale tunisina Tap.

Il gesto del pilota, però, è stato utile per evitare le case e quindi altri morti. Gli operatori della stazione di controllo aereo hanno riferito le ultime parole del comandante: "Motore in fiamme". Poi il botto. Un team di esperti è al lavoro per recuperare la scatola nera del velivolo e appurare dunque le cause reali dell'incidente e dello schianto.

Velivoli Antonov

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO