Cannabis: ospedale di Nancy recluta assidui consumatori di marijuana

Lo scopo è uno studio sui cambiamenti che subisce il collegamento tra neuroni a causa del consumo della droga. Chi verrà 'assunto, dovrà però smettere di fumare per un anno.

"AAA fumatori di marijuana cercansi". Il singolare annuncio arriva dall'ospedale francese di Nancy, e non è uno scherzo. Il nosocomio ha reclutato infatti fumatori di cannabis per studiarne gli effetti sul cervello. Oltre trecento sono state le risposte. Il dottor Vincent Laprévote, lo psichiatra che guida lo studio nazionale Causa Map (Cannabis Use and Magnocellular Processing). ha fatto sapere: "Il centralino sembra esplodere".

L'équipe di ricerca parte dall'ipotesi che il forte consumo di cannabis possa modificare il sistema di comunicazione tra i neuroni: "Sappiamo che il consumo frequente di cannabis causa disturbi cognitivi, riduzione del quoziente intellettivo, alterazione della memoria e dell'attenzione, ma questi studi non dicono come funziona. Non raccontano ciò che succede nel nostro cervello".

All'ospedale di Nancy hanno fatto un vero e proprio casting per scegliere chi parteciperà allo studio. E serviva un curriculum di peso: fumare marijuana almeno sette volte a settimana da più di un anno. Nell'ordine, poi, sono stati accettati anche gli accaniti fumatori di tabacco e qualche non fumatore. La sorpresa, però, è arrivata al momento del colloquio: chi verrà assunto, infatti, dovrà smettere di fumare la cannabis. Per un anno.

A Nancy hanno assicurato massima riservatezza alle persone che verranno coinvolte; queste sono in effetti fuorilegge. Al termine del progetto, l'equipe proporrà agli ex dipendenti da marijuana un aiuto per uscire da questo tunnel. Insomma, se l'annuncio iniziale pare strano, leggendo più a fondo il bando si capisce che il fine è ottimo.

Cannabis in Usa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO