Afghanistan: talebani assaltano postazione militare, 20 morti e sette rapiti

Poco dopo, i guerriglieri del Corano hanno anche deciso di interrompere i negoziati con gli Stati Uniti sullo scambio di alcuni prigionieri.

I talebani hanno assaltato un gruppo di soldati in Afghanistan. Il bilancio è di 20 morti e sette militari catturati dagli studenti del Corano. Lo hanno reso noto le autorità della provincia orientale in cui è avvenuto l'attacco. Poco dopo, il portavoce talebano, Zabihullah Mujahid, ha rivendicato l'azione avvenuta a Kunar, frontiera con il Pakistan.

Qui c'era una postazione dell'esercito afgano, praticamente spazzata via dai talebani. Come ha detto il portavoce del governatore della provincia, Abdol Ghani Mosamem, l'azione è avvenuta intorno alle 3 ora locale nell'area Sher Ghach, nel distretto di Ghaziabad. Poco dopo l'attentato, i talebani hanno fatto sapere di aver deciso di interrompere il negoziato con gli Stati Uniti che verteva su uno scambio di prigionieri.

Il motivo risiederebbe nella "complessità" del quadro politico in Afghanistan. Non è chiaro, però, se la sospensione delle trattative sia legata a quanto accaduto a Kunar, che è tra l'altro una roccaforte di al Qaeda e degli stessi talebani. Questi ultimi hanno fatto sapere che nel corso dell'azione contro la postazione di sicurezza, uno dei loro militanti è rimasto ucciso e due risultano feriti.

Quello che è certo è che i guerriglieri coranici continuano a minacciare l'autorità del presidente Hamid Karzai, capace a malapena di governare su alcune zone di Kabul. Il resto del Paese sembra infatti fuori controllo, proprio quando i soldati americani stanno per abbandonarlo, lasciando il compito della sicurezza nelle mani dell'esercito locale.

Attacco in Afghanistan dei talebani

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO