Discriminazione gay: licenziato da ristorante, fa causa al datore di lavoro

Il suo supervisore non permetteva a a suo marito di entrare nel locale, lo tempestava di commenti offensivi e gli diceva di non mettere in imbarazzo i clienti con i suoi modi "effeminati".

La notizia arriva dagli Stati Uniti, ma potrebbe essere pure italiana. Un giovane di West Des Moines, in Iowa, è stato licenziato dall'azienda perché omosessuale. La motivazione? "Sei gay e imbarazzi i clienti". Wayne Shimer - questo il nome dell'uomo - ha deciso di fare causa al datore di lavoro, la catena di ristoranti Casey's General Stores.

Il 22ennne ha poi denunciato alla stampa di essere stato oggetto di "commenti bigotti e atti di discriminazione" nei suoi confronti, dopo che il suo supervisore aveva scoperto il suo orientamento sessuale. Insomma, mobbing prima del licenziamento. Nei documenti depositati in tribunale, Shimer spiega che a suo marito - Wayne è regolarmente sposato, nello Stato dell'Iowa sono ammesse nozze tra persone dello stesso sesso - non era permesso entrare nel locale mentre lui lavorava, al contrario di quanto avveniva per i dipendenti eterosessuali, che potevano ricevere mogli o fidanzate.

Tra le angherie subite, il 22enne segnala poi le raccomandazioni del suo manager: "In più di un'occasione, mi raccomandava di non mettere a disagio i clienti con il mio atteggiamento effeminato. E mi tempestava di commenti offensivi". La lettera di licenziamento del settembre scorso è solo l'ultima e definitiva goccia che fa traboccare il vaso. Shimer parla di "decisione immotivata", basata unicamente su pregiudizi omofobi.

Da qui prende le mosse la scelta di rivolgersi al giudice per riottenere il posto di lavoro e avere anche un congruo risarcimento danni. Probabile che il giudice gli dia ragione, anche perché lo Iowa è stato uno dei primi Stati Usa a legalizzare le nozze gay, stabilendo anche precise norme sulla non discriminazione in base all'orientamento sessuale.

Amore gay

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO