Nigeria: Boko Haram irrompe in liceo, 43 studenti uccisi

L'attacco in piena notte: risparmiata la vita alle ragazze, strage tra gli allievi dell'istituto.

Boko Haram, il temibile gruppo estremista islamico, colpisce ancora in Nigeria. E il bilancio è una strage. L'attacco è stato lanciato in piena notte contro un liceo nel nordest del Paese africano. Secondo polizia ed esercito, che hanno appunto attribuito l'azione terroristica a Boko Haram, il liceo federale preso di mira è quello di Buni Yedi, che accoglie allievi tra gli 11 e i 18 anni.

"L'attacco è stato portato alle due del mattino". Il portavoce dell'esercito ha raccontato la dinamica: i miliziani hanno prima gettato all'interno dell'edificio scolastico materiale esplosivo; quindi sono entrati nella struttura aprendo le camere e uccidendo a colpi d'arma bianca gli studenti che a quell'ora dormivano. Un responsabile dell'ospedale di Damaturu, capitale dello Stato di Yobe, ha aggiunto: "Le ambulanze hanno trasportato alcuni corpi, al momento sono 43, e sono stati composti nell'obitorio".

La fonte ha aggiunto un dettaglio: nell'attacco di Boko Haram sono stati colpiti sono i ragazzi, sono state risparmiate invece le allieve. In un primo momento, il capo della polizia di Yobe aveva fornito un primo bilancio di 29 morti, senza poter precisare se si trattasse solo di studenti. L'insurrezione, in Nigeria, è iniziata nel 2009 e, da allora, Boko Haram ha colpito spesso le scuole nel nord della Nigeria.

Del resto, Boko Haram significa proprio "L'istruzione occidentale è vietata". Lo scorso settembre, 40 studenti furono ammazzati in una scuola agricola di Gujba, sempre nello stato di Yobe. Poco più di una settimana fa, invece, erano state uccise un centinaio di persone nel villaggio di Izghe, nello Stato di Borno: cristiani, ma anche musulmani moderati. In un video recente, il leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, ha promesso di estendere la campagna militare anche al sud del Paese.

Ricercato il capo di Boko Haram

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO