Migranti in Puglia: Leuca, soccorsa imbarcazione con 28 persone a bordo

Il barcone aveva il motore in avaria e sembrava essere in balia delle onde.

Erano in 28, stipati su un'imbarcazione in difficoltà. Sono stati soccorsi dalla guardia di finanza quando erano a poche miglia dalla costa di Santa Maria di Leuca, in provincia di Lecce. Il natante, a luci spente, sembrava andare alla deriva, in balia delle onde. Considerate le cattive condizioni del mare e il forte vento, i finanzieri non hanno potuto affiancare la barca e quindi hanno lanciato una cima, rimorchiandola a riva.

L'imbarcazione, priva di bandiera, è lunga dodici metri e sopra ha impresso una sigla araba. A bordo c'erano sei donne e 22 uomini, di provenienza afgana, pakistana e siriana. Tra loro, anche alcuni minori. Dopo essere stati rifocillati e assistiti dagli uomini delle fiamme gialle, alcuni dei migranti sono stati medicati nel vicino ospedale di Gagliano.

Il gruppo è stato quindi condotto al centro "Don Tonino Bello". Sono in corso approfondimenti per verificare la presenza, tra migranti, di scafisti. Nonché la provenienza e la rotta seguita dal barcone. L'operazione della guardia di finanza è avvenuta nell'ambito di un servizio di contrasto ai traffici illeciti via mare e all'immigrazione clandestina, integrato tra il Gruppo Aeronavale di Taranto, il Reparto Aeronavale di Bari e il Provinciale di Lecce.

Per un uomo e un bambino è stato necessario ricorrere al ricovero presso l'ospedale "Panico" di Tricase, dove sono arrivati in codice giallo. Tra i migranti ci sarebbero 11 persone di nazionalità pakistana, 14 di nazionalità afgana (tra questi, anche due minori e sei donne), gli altri di origini siriana.

Migranti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO