Terremoti nel Sannio, in Umbria, nelle Murge e in Sicilia: intensa attività sismica nella notte

Abruzzo, Molise, Umbria, Puglia e Sicilia sono state interessate da quattro scosse di magnitudo 2,6, 2,9, 2,3 e 2,6 che hanno destato preoccupazione fra la popolazione

Terremoto Sannio, magnitudo 2,6


Un terremoto di magnitudo 2,6 è stato registrato poco dopo la mezzanotte nel distretto sismico del Sannio, dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. La zona si trova compresa fra il Molise e l’Abruzzo e le scosse hanno interessato le province di Chieti e Isernia.

Terremoto Umbria, magnitudo 2,9

Intorno alla mezzanotte e mezza la scossa più forte della notte, di magnitudo 2,9, è stata registrata in Umbria, più precisamente in provincia di Perugia.

map_loc_t

Terremoto Murge, magnitudo 2,3

Meno di due ore dopo un altro evento sismico è stato registrato in Puglia, più precisamente nelle Murge. Sette minuti dopo le 2 di notte i sismografi dell’Ingv hanno registrato un sisma di magnitudo 2,3. La profondità è stata di 5 km e fra i comuni maggiormente interessati (quelli in un raggio di 10 km dall’epicentro) c’è stato quello di Andria.

La preoccupazione degli abitanti è stata riversata sui social media e, per molti di loro, la notte è stata insonne.

Terremoto Sicilia, magnitudo 2,6

La quarta scossa, anche questa di magnitudo 2,6 è stata registrata alle ore 03:40 fra le province di Ragusa e Siracusa, nell'estremo sud della Sicilia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO