Terremoto 26 aprile 2014: tre scosse in provincia di Perugia, vicino a Gubbio

La scossa più forte all'alba di magnitudo 3.0. Non si registrano danni a cose o persone.

Continua a tremare la terra in Umbria, in particolare nei pressi di Gubbio. Secondo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, si sono verificate tre scosse la scorsa notte, di magnitudo 3 e 2.4. Il bacino di Gubbio è interessato da un mese e mezzo da uno sciame sismico significativo, culminato il 19 aprile scorso con una scossa di magnitudo 3.7 Richter.

La tripla scossa di oggi, 26 aprile, si è verificata tra la notte e l'alba. Alle 00.51, infatti, la terra ha tremato con epicentro nell'area nord di Semonte, magnitudo 2.4 Richter.La seconda scossa, alle 6.13, è stata la più forte, con magnitudo 3.0. L'ipocentro è stato localizzato a 7.3 chilometri di profondità, l'epicentro nei dintorni del comune di Pietralunga, con alcune segnalazioni arrivate dalla popolazione. La terza scossa, alle 6.27, ha avuto magnitudo 2.4 Richter. L'ipocentro, stavolta, è stato localizzato a 8,5 chilometri di profondità.

Non si registrano danni a persone e cose, ma la popolazione della zona sta accumulando stress e preoccupazione per i continui movimenti della crosta terrestre. Anche se qualcuno dice di aver ormai imparato a convivere con il terremoto. Ci sono poi gli esperti che rassicurano: meglio tante piccole scosse ravvicinate che un silenzio troppo lungo da parte della terra.

Anche la Pasqua e Pasquetta, del resto, erano passate con scosse appena avvertite dalla popolazione. In particolare, venerdì scorso si era registrato un sisma di magnitudo 2.6 alle 6.38. La sera del sabato di Pasqua, la terra aveva tremato con intensità 3.7 gradi Richter.

Terremoto Umbria 26 aprile 2014

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO